Aperitivo, happy hour e apericena

3 Aperitivo, happy hour e apericena L aperitivo Il termine aperitivo deriva dal latino medievale e signi ca che apre le vie : inizialmente, infatti, si usavano decotti di erbe per promuovere le attività digestive, successivamente trasformati in bevande a base alcolica con e etto stimolante sull appetito. Oggi si considera un aperitivo qualunque tipo di bevanda (alcolica o no) venga scelta prima di cena e che sia a base amaricante, cioè stimoli lo stomaco a secernere succhi gastrici, in modo da stuzzicare l appetito. Non solo: il rituale dell aperitivo si è dilatato e, dai semplici salatini che accompagnavano inizialmente le bibite, si è passati a proposte sempre più impegnative. Così, alcuni locali propongono gli apericena , mentre altri puntano sulla happy hour . In che cosa consistono queste nuove tendenze? L happy hour Letteralmente ora felice , con happy hour si intende una fascia di 1-2 ore che, ap partire dai Paesi anglosassoni, g i bar hanno iniziato a dedicare alla vendita scontata di alcuni prodotti, primi fra tutti le bevande alcoliche. Questa promozione, nata per attirare nei pub le persone che uscivano dal lavoro fra le 17 e le 18, è stata fortemente criticata perché considerata un incentivo al consumo di alcol soprattutto da parte dei giovani: non è un caso che, nel 2005, la British Beer and Pub Association abbia dichiarato che tutti i circa 32 000 pub aderenti rinunciavano a questa e ad altre promozioni simili. In Italia l happy hour si svolge generalmente in orari più tardi arrivando a prolungarsi no alle 21: nei locali notturni gli sconti sono circoscritti alle prime ore di apertura, mentre esistono locali che dedicano alla happy hour momenti del giorno diversi, a seconda della promozione che vogliono proporre. APERITIVO, HAPPY HOUR E APERICENA CAPITOLO 3 373

Qualità in Sala
Qualità in Sala
Per il primo biennio. DEMO: UDA 2 - L’organizzazione delle risorse