Le bevande pronte

1 Le bevande pronte Sono considerate bevande analcoliche o, all inglese, soft drink, bevande a base di acqua in cui si trovano v disciolte numerose e diverse sostanze acidi canti, coloranti, dolci canti, essenze naturali e, talvolta, alcol etilico no a un massimo dell 1,2% in volume. Si servono ghiacciate, fresche o al massimo a temperatura ambiente. Molte bevande commercializzate dall industria alimentare sono confezionate in bottiglie o recipienti a chiusura ermetica (acque minerali, succhi di frutta, bibite e sciroppi): vediamo le loro caratteristiche principali. Le acque L acqua, composto chimico che ha formula H2O, costituisce il 65% circa del peso corporeo di un uomo adulto. uno degli elementi più importanti per la salute: stimolati dalla sete, si beve per ripristinare l equilibrio idro-salino. Al bar l acqua si classi ca in due categorie principali, potabile e minerale, ma se ne trovano anche di altri tipi. L ACQUA POTABILE, letteralmente acqua bevibile , secondo la legge è qualsiasi tipo di acqua incolore, insapore, inodore, limpida e fresca, priva di germi patogeni e di sostanze nocive per l organismo, con un contenuto di sali minerali che non superi 1,5 g per litro. Fra questi sali non devono prevalere calcio e magnesio, che la renderebbero poco digeribile; mentre fosfati, nitriti, nitrati, ammoniaca, sali e metalli pesanti, che hanno gravi e etti sulla salute, devono rimanere entro limiti ben precisi o essere del tutto assenti. Se l acqua proveniente da sorgenti, umi o bacini non ha questi requisiti, per essere potabile deve subire trattamenti di puri cazione (particolari tipi di ltrazione e/o aggiunta di sostanze antibatteriche come il cloro). L acqua del rubinetto dovrebbe sempre essere potabile: l ASL ha l obbligo di analizzarla periodicamente per veri carlo. Per legge, le ACQUE MINERALI sono quelle dotate di particolari proprietà terapeutiche per la presenza di sali minerali e microelementi. L acqua minerale non deve aver subito alcun trattamento di depurazione e va imbottigliata pura all origine, così come sgorga della sorgente. Anche in questo caso, le ASL ne controllano periodicamente le caratteristiche e veri cano gli impianti. Le acque minerali sono classi cate secondo la quantità di residuo sso. Minimamente mineralizzate: hanno un residuo sso inferiore a 50 mg / l; povere di minerali, sono adatte ai neonati (usate per diluire il latte in polvere) e, per il consumo quotidiano, non hanno controindicazioni particolari. DEVI SAPERE CHE Il mercato dell acqua minerale è estremamente sviluppato e genera fatturati miliardari. L Italia è il Paese che ne consuma di più al mondo, quasi 200 litri a persona ogni anno. 322 UDA 13 LE BEVANDE ANALCOLICHE LE PAROLE Residuo fisso Sali minerali che rimangono dopo aver fatto evaporare 1 litro d acqua a 180 °C.

Qualità in Sala
Qualità in Sala
Per il primo biennio. DEMO: UDA 2 - L’organizzazione delle risorse