Qualità in Sala

I ori e le foglie della MELISSA (Melissa officinalis), pianta erbacea spesso associata alla menta, hanno proprietà stimolanti, toniche e digestive. Anche con la SALVIA (Salvia officinalis), erba aromatica, si può fare un infuso dalle proprietà toniche e digestive; inoltre, ha un potere rinfrescante e cicatrizzante per la mucosa orale. Le foglie delle numerose specie erbacee e perenni di MENTA (Mentha) danno una bevanda tonica e digestiva, che migliora l appetito. Del TIGLIO (Tilia europea) si usano i ori che producono un infuso piacevole, ottimo digestivo e calmante, perfetto per la sera e dopo i pasti. Della ROSA CANINA si usano i frutti, che producono un infuso di sapore acidulo, ricco di vitamina C e dalle proprietà astringenti e diuretiche. L infuso fatto con le foglie del TIMO (Thymus vulgaris), tipica pianta mediterranea usata anche per fare un ottimo liquore, ha proprietà antisettiche e digestive. Dal ROSMARINO, pianta mediterranea (Rosmarinus officinalis) così nota e aromatica, si ottiene una bevanda tonica, rinforzante, digestiva e antireumatica. Con le foglie e i ori della VERBENA (Verbena officinalis), pianta erbacea, si ottiene una bevanda che stimola l appetito e cura nevralgie e dolori. Preparare bene una tisana Le diverse parti delle piante, tritate e seccate, possono essere sfuse o, più spesso, in bustine monodose come quelle del tè. Se si usano le erbe sfuse, invece della teiera si ricorre alla tisaniera, un particolare tipo di brocca di grandi dimensioni e con un coperchio; è dotata di un ltro nel quale si mettono le erbe, che a contatto con l acqua bollente rilasciano le loro pro- Una tisaniera per più tazze. Una tisaniera monodose. prietà salutari. Il coperchio, anch esso FISSA I CONCETTI in ceramica o nello stesso materiale della tisaniera, garantisce che la temperatura resti elevata anche se l infusio1. una bevanda ne dura a lungo e permette di raccogliere le sostanze volatili che altrimenti si che contiene erbe resistenti alle alte disperderebbero con il vapore. Esistono anche tisaniere delle dimensioni di temperature: una singola tazza. Se si usano le buste monodose, il procedimento è identico A infuso. a quello seguito per fare il tè. Servire una tisana La tazza, posata sul piattino e con il cucchiaino, è affiancata dal bricco d acqua calda o dalla tisaniera, da un piattino con le bustine o con la confezione delle erbe sfuse e dal contenitore di zuccheri, miele e dolci canti. A volte anche per alcune tisane sono necessarie le fettine di limone. B tisana. C camomilla. 2. Non ha proprietà digestive: A malva. B melissa. C salvia. INFUSI E TISANE CAPITOLO 4 305

Qualità in Sala
Qualità in Sala
Per il primo biennio. DEMO: UDA 2 - L’organizzazione delle risorse