Attivamente Junior

01 attivamente 3 OK.qxp_Layout 1 09/02/22 16:28 Pagina 154 7. L alimentazione Il fabbisogno energetico Il termine fabbisogno energico indica la quantità di calorie necessarie al nostro organismo per mantenere il nostro tipo di vita. Il fabbisogno energetico è a sua volta legato al metabolismo corporeo, cioè a tutte le reazioni chimiche che avvengono nel nostro organismo per rinnovare le cellule e produrre energia. Facciamo un esempio un po fantasioso. Supponiamo che una persona si perda in un luogo isolato e rimanga in una condizione di perfetto riposo, alimentandosi quanto basta per la sua sopravvivenza. Quante energie le servirebbero per sopravvivere? Questo esempio ci fa capire che cosa s intenda per metabolismo basale (MB), cioè la quantità minima di energia necessaria per mantenere i processi vitali, come la respirazione, la circolazione sanguigna, l attività ghiandolare, il metabolismo cellulare e la regolazione della temperatura corporea. Naturalmente il metabolismo basale cambia a seconda della fase di vita in cui ci si trova, delle caratteristiche personali e delle attività svolte. Quali fattori modi cano il nostro fabbisogno energetico? 1. L età: le necessità nutrizionali variano con il passare degli anni. L accrescimento è molto rapido tra 1 e 6 anni, decresce tra i 6 e i 12, è abbastanza rapido tra i 12 e i 16 e lento tra i 16 e i 20 anni. Nell età adulta, e ancor più nella vecchiaia, le necessità nutrizionali sono minori nettamente diverse da quelle di un adolescente e continuano a decrescere con l aumentare dell età. 2. Il sesso e la massa corporea: se osserviamo i nostri compagni di classe ci accorgiamo che, pur avendo tutti la stessa età, non tutti abbiamo la stessa corporatura o la stessa statura. Più sviluppata è la corporatura e più si consuma, maggiore è la massa muscolare e maggiore sarà l energia consumata. Ne deduciamo quindi che ognuno di noi ha delle caratteristiche che lo di erenziano dagli altri, anche per quanto riguarda il consumo di energie. Per esempio, il fabbisogno energetico di una ragazza è inferiore a quello di un ragazzo. 3. L attività sica: il dispendio energetico è direttamente proporzionale all intensità dell attività sica svolta. Più intenso è il lavoro muscolare e maggiore sarà l energia spesa. Per esempio, ognuno di noi consuma molto meno quando dorme rispetto a quando è sveglio, ma quanto in meno? Osserviamo la di erenza nel consumo di calorie di un ragazzo di 14 anni che svolge diverse attività. 154 Il fabbisogno energetico

Attivamente Junior
Attivamente Junior
CAPITOLO DEMO: 2. Mi osservo e mi metto in gioco