Tua vivit imago - volume 2

PERCORSI TEMATICI Il pensiero dell altrove L utopia pastorale T1 - Virgilio, Ecloga 7, vv. 1-20 Il racconto della vita quotidiana dei pastori-cantori delle Bucoliche virgiliane, di cui presentiamo un esempio (l inizio della settima ecloga), è una forma di evasione dai drammi della realtà contemporanea verso un mondo ideale nel quale è il canto la principale occupazione. Publio Virgilio Marone 70-19 a.C Le isole dei beati T2 - Orazio, Epòdo 16, vv. 41-66 Le «isole dei beati evocate da Orazio nell epodo 16 sono una vera e propria utopia che, nel descrivere un mondo ideale, dà voce a una radicale condanna della società e della politica contemporanea. Quinto Orazio Flacco 65-8 a.C. Caelum, non animum, mutant qui trans mare currunt T3 - Orazio, Epistole I, 11 Quinto Orazio Flacco 65-8 a.C. Scrivendo a un amico appena tornato da un viaggio in Oriente, Orazio sostiene che la vera tranquillità dell animo si raggiunge non visitando posti sempre nuovi, ma cercando l equilibrio all interno di sé stessi. La felicità è in ogni luogo Testo PLUS - Seneca Epistulae ad Lucilium, 28, 1-5 Anche Seneca, come Orazio, sostiene che la risposta al disagio esistenziale sia da ricercare non nella varietà dei luoghi, bensì nel cambiamento interiore: è quanto scrive al giovane amico Lucilio, che da quel disagio non è ancora riuscito a liberarsi. Lucio Anneo Seneca 4 a.C. - 65 d.C. Tutti gli altrove possibili T4 - Italo Calvino, Le città invisibili Nelle Città invisibili (1972) di Italo Calvino, Kublai Kan interroga Marco Polo intorno alle città «non ancora scoperte o fondate , chiedendogli, così, indirettamente una «rotta per il futuro dell umanità. 356 Italo Calvino 1923-1985

Tua vivit imago - volume 2
Tua vivit imago - volume 2
Età augustea