Dai fatti alla Storia - volume 1

Vecchi e nuovi protagonisti nello scacchiere europeo del Seicento | CAPITOLO 20 Le maggiori potenze europee dopo le paci di Vestfalia (1648) e dei Pirenei (1659) Mare del Nord Mar Baltico Oceano Atantico Territori governati dagli Asburgo di Spagna Territori governati dagli Asburgo d'Austria Repubblica di Venezia Territori ceduti dalla Spagna alla Francia nel 1659 &RQ QH GHOO ,PSHUR Mar Nero Mar M ar Mediterraneo d o QUANDO 1659 Pace dei Pirenei delle Province Unite, segno definitivo del suo declino sul piano politico internazionale, la Francia stabiliva le basi della sua futura potenza nel continente. La guerra fra i due paesi continuò fino alla successiva pace dei Pirenei (1659), conclusa con gravi perdite per la Spagna a tutto vantaggio del primato francese. Intanto nuovi Stati come l Inghilterra e le Province Unite, interessati solo marginalmente dal conflitto, si erano affermati in campo politico ed economico. RICAPITOLANDO 1 Per quale motivo i rappresentanti dell imperatore furono defenestrati a Praga? 2 Completa la mappa sulla GUERRA DEI TRENT ANNI. Defenestrazione di Intervento di Gustavo II Adolfo di Svezia contro l Impero Pace di (primato degli Asburgo) Coalizione protestante: Province , Venezia, Inghilterra, Danimarca Coalizione cattolica: Asburgo d Austria, Asburgo di Lega cattolica STUD IO ATTIV O , Vittorie cattoliche: battaglia della Montagna Ingresso in guerra della Francia al fianco dei protestanti Conversione forzata della Boemia Editto di Vittoria francese sulla con la battaglia di Rocroi Pace di 541 77636R_0000E01_INTE_BAS@0541.pgs 15.09.2021 14:54

Dai fatti alla Storia - volume 1
Dai fatti alla Storia - volume 1
Dal Medioevo all'Età moderna