Dai fatti alla Storia - volume 1

SEZIONE A | RINASCITA E CRISI DELL EUROPA MEDIEVALE I luoghi della crociata contro gli albigesi QUANDO 1215 Nascita dell Inquisizione contro gli eretici Approfondisci VIDEO La crociata contro gli albigesi Sud del paese, dove era diffuso il catarismo), a cui guardava, con l intento di espandersi, anche la monarchia aragonese. In sostanza, la questione aveva assunto una forte connotazione politica. La lotta che seguì si trasformò in un bagno di sangue in cui si distinse la furia omicida di cavalieri e baroni, mossi da interessi tutt altro che religiosi e autori di varie carneficine avvenute nei centri dove era più diffusa l eresia càtara: è rimasta famosa la strage nella città di Béziers, il 22 luglio 1209, in cui furono massacrate migliaia di persone. Ma neanche vent anni di persecuzione riuscirono a piegare definitivamente il catarismo. Per contrastarne la diffusione la Chiesa ricorse a un nuovo strumento, deciso nel corso del concilio Lateranense IV nel 1215: il tribunale dell Inquisizione (> A ). Divenuto istituzione stabile a partire dal 1231 con papa Gregorio IX, esso ebbe il compito di rintracciare gli eretici e riportarli all ortodossia. Il tribunale era costituito da giudici ecclesiastici nominati dal papa, spesso Territori legati alla corona di Francia scelti tra i frati del nuovo Ordine dei domenicani, abili prePossedimenti dei Plantageneti dicatori che avevano l incarico di raccogliere informazioni su persone ritenute in odore di eresia e quindi avviare l indagine su costoro, attingendo anche a semplici sospetti o dicerie. I tribunali furono affiancati dal braccio secolare , cioè il potere pubblico, al quale spettava infliggere le pene a coloro che non volevano ritrattare l eresia. Per chi non accettava di pentirsi, se riconosciuto colpevole, era decretata la morte sul rogo. A partire dal 1252, il papa Innocenzo IV (1243-54; > C4.5) stabilì che il tribunale dell Inquisizione potesse far ricorso alla tortura durante gli interrogatori, al fine di ottenere dal peccatore la confessione delle colpe e la denuncia dei suoi complici. Solo così si raggiunse la riduzione dei càtari a piccola minoranza, ma lo strumento inquisitoriale fu usato da quel momento per colpire ogni tipo di eresia. Il controllo e la sottomissione delle coscienze che la Chiesa perseguì e il costo in termini di vite umane rappresentano una delle pagine più pesanti e buie della storia culturale e religiosa europea. RICAPITOLANDO STUD IO ATTIV O 1 Completa la mappa sui MOVIMENTI PAUPERISTICI. , Patarini e seguaci di Pietro Valdo Si diffondono in Si diffondono in e in Nasce in Francia meridionale Sostiene un dualismo tra 2 Quali misure mise in atto il tribunale dell Inquisizione per contrastare le eresie? Negano l autorità del e il culto 136 77636R_0000E01_INTE_BAS@0136.pgs 15.09.2021 13:28

Dai fatti alla Storia - volume 1
Dai fatti alla Storia - volume 1
Dal Medioevo all'Età moderna