La luce del futuro - volume B

La tragedia color rosso (v. 30), destinato a sbiadire a causa del tormento interiore (la _____________________________________________________________________________________________________________________________________ __________________. Le azioni che vorremmo mettere in atto finiscono inevitabilmente in pallida ombra del pensiero, v. 31); la seconda ____________________________________________________ Qual è la seconda metafora a cui Shakespeare ricorre per rappresentare i limiti della coscienza umana? un nulla di fatto: quello che sembrava un dilemma insolubile uccidersi o no è ormai diventato per Amleto una giustificazione dell immobilità e dell inerzia. Spunti per il confronto ¥ Una pagina del sito della Biblioteca Gallaratese di Milano è dedicata al tema della follia in letteratura e presenta in una breve ma significativa rassegna alcune delle opere più importanti sull argomento. Ne riportiamo l incipit. La follia ha accompagnato la vita di tanti artisti sotto forma, se non altro, di una genialità sregolata. Genio, sregolatezza e disturbi psichici hanno contraddistinto letterati famosi. Torquato Tasso autorizzò la pubblicazione della Gerusalemme Liberata, nel 1581, all interno del manicomio di Sant Anna a Ferrara. Virginia Woolf era caratterialmente molto instabile, forse affetta da un disturbo bipolare che la portò a tentare il suicidio più volte prima di riuscirci nel 1941. Dino Campana, il poeta legato a Sibilla Aleramo, entrò e uscì dal manicomio con una certa frequenza per disturbi legati alla sua psicosi schizofrenica. Charles Baudelaire, il poeta maledetto per eccellenza, condusse una vita squilibrata caratterizzata da instabilità mentale, consumo di alcool e droghe e tentativi di suicidio. Edgar Allan Poe, dopo essere stato un bambino-prodigio, sviluppò ben presto tendenze depressive legate a conflitti col patrigno, debiti di gioco, ristrettezze economiche, delusioni editoriali, la morte della giovanissima moglie; disse di sé: «Mi Una scena di Rosencrantz e Guildenstern sono morti (1990). Il film narra le vicende dei due protagonisti che si recano alla corte di Danimarca per indagare sulla follia di Amleto. hanno chiamato folle; ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell intelletto, se la maggior parte di ciò che è glorioso, se tutto ciò che è profondo non nasca da una malattia della mente, da stati di esaltazione della mente a spese dell intelletto in generale . Il poeta angloamericano Thomas Stearns Eliot compose il poemetto Terra desolata tra il dicembre del 1921 e il gennaio del 1922 mentre era con la moglie in Svizzera, a Losanna, dove fu ricoverato per problemi di instabilità psichica, in seguito a un forte esaurimento nervoso. Alda Merini trascorse in manicomio lunghissimi periodi della sua vita, e della sua follia parlò in termini di inarrivabile poesia arrivando a dire «Anche la follia merita i suoi applausi . L impressione è che quella che clinicamente fu loro diagnosticata come follia fosse alla base della straordinaria ispirazione artistica. Leggi tutta la pagina dedicata al tema Follia e letteratura e scegli l autore/l autrice o l opera che più ti incuriosisce; svolgi quindi una breve ricerca e leggi qualche passaggio dal libro selezionato. Scrivi poi un confronto con il testo shakespeariano per mettere in luce come venga affrontato il tema della follia: in maniera scientifica o introspettiva? In prima o in terza persona? In modo ironico o pietoso?

La luce del futuro - volume B
La luce del futuro - volume B
Poesia e teatro