La luce del futuro - volume B

I generi UNIT 5 La poesia civile ANALISI passo passo PODCAST d autore Ascolta il PODCAST e completa l analisi. Il Cuore e il Niente Ecce Homo: con queste parole, nel Vangelo di Giovanni, il governatore romano Ponzio Pilato presenta alla folla Gesù, frustato a sangue dai suoi soldati, nella speranza che dopo la flagellazione il popolo si ritenga soddisfatto e non chieda la crocifissione. Magrelli nasconde la medesima formula nelle iniziali del fantomatico uomo (E.H.) al quale dedica la poesia, morto mentre assisteva a una trasmissione televisiva. Spiega perché Magrelli ricorre a questa immagine per definire lo schermo della tv. Riporta i versi che rappresentano l Homo descritto da Magrelli. Secondo quale figura di posizione sono disposti? Perché il televisore è definito Illeso? Lo schermo è definito sfera di cristallo perché ________________________________________________ Quale figura di suono ricorre nelle due terzine? Riportane tre esempi. ________________________________________________________________:, ciò che trasmette non si riferisce però al futuro, ma al presente (v. 2). Guardando la tv, l uomo evocato da Magrelli ha perso la propria vita, sul piano spirituale prima che su quello fisico. Lo rimarcano i due versi amari ( ______________________________________________________________________________ _______________________________________________________________________________) disposti a ____________________________ _________ che chiudono la prima terzina. A differenza del testo evangelico, non troviamo alcuna immagine macabra o di sofferenza, nonostante la scoperta del cadavere avvenga a molti mesi di distanza dal decesso. La fine dell uomo è, per così dire, il naturale esito di un processo di decomposizione che lo ha annientato, senza dolore, in ogni sua fibra, a poco a poco. Il Morente Schermo Nella seconda quartina Magrelli sorprende il lettore, spostando l attenzione dal dedicatario all apparecchio televisivo. Al centro del sonetto non si accampa la figura del Morto, ma quella del Morente Schermo (v. 7): esso è infatti definito anche Illeso (v. 6) perché ____________________________________________________________. Sua è la materia che con notazione irrealistica emana un odore insopportabile, di Carogna divorata dagli insetti (v. 9); sua è l agonia sulla quale insiste anche l ultima terzina. A meritare le maiuscole è il Monitor, autentico idolo del nostro tempo, ma non i personaggi che vi appaiono, comparse senza spessore come l albaparietti del v. 11, perfettamente intercambiabili fra loro. Il moltiplicarsi di ____________________________ nel finale ( __________________________________________________________________________________________________________________________________) si correla allo scivolare rapido delle immagini, che svaniscono senza imprimere tracce, lasciando il posto a un effetto neve (v. 14) legato non solo fonicamente, ma anche sul piano del significato alla parola chiave del componimento, niente, che dai vv. 3 e 4 rimbalza nell ultimo, così da rimarcare uno sconcertante e assoluto vuoto di senso. 294

La luce del futuro - volume B
La luce del futuro - volume B
Poesia e teatro