Ti racconto la Storia - volume 3

Fra il 1900 e il 1914 partirono oltre 600 000 persone l anno, per un totale di circa 9 milioni di emigranti. Gli italiani che lasciavano il paese per lunghi periodi o per non farvi più ritorno provenivano in particolare dalla Sicilia e dalla Campania. Si trattò di un emigrazione transoceanica, favorita dai progressi della navigazione a vapore, che era diretta soprattutto: verso gli Stati Uniti, protagonisti di un impetuosa crescita economica ( I luoghi della storia, p. 108); verso l Argentina e il Brasile, paesi scarsamente popolati che offrivano occasioni di lavoro nell agricoltura. Dal punto di vista economico, l emigrazione ebbe anche aspetti positivi perché i risparmi inviati in patria dagli emigrati, le rimesse, contribuirono ad alleviare miseria e disoccupazione. studio con metodo Colgo le relazioni Rispondi a voce in massimo 2 minuti. - Perché molti degli emigranti partivano dalle regioni del Sud Italia? Immigrati italiani appena sbarcati a Ellis Island nel 1900. Sull isola, di fronte alla città di New York, venivano sottoposti ai controlli necessari per poter entrare negli Stati Uniti. studio con metodo Organizzo le informazioni Completa la mappa sull economia dell Italia in età giolittiana con i termini elencati. emigrazione - infrastrutture - industrializzazione - arretrata - agricola - latifondo - bonifica CENTRO-NORD costruzione di ___________________ e presenza di banche opere di ___________________ e uso di macchinari SUD industrializzazione scarsa o assente prevalenza del ___________________ economia ______________ ___________________ in crescita aumento della produttività _________________ aumento dell ___________________ CAPITOLO 4 L Italia nel nuovo secolo 99

Ti racconto la Storia - volume 3
Ti racconto la Storia - volume 3
Dal Novecento a oggi. CAPITOLO DEMO: 5 - La Prima guerra mondiale