Ti racconto la Storia - volume 3

LE CAUSE PARTICOLARI: I BALCANI Oltre a queste tensioni di carattere generale, vi erano poi motivi di crisi particolari. Il principale era l assetto politico dei Balcani: in seguito alla disgregazione dell Impero ottomano, come abbiamo visto, erano sorti nell area nuovi Stati ( capitolo 3, p. 73), di cui Russia e Austria-Ungheria, in concorrenza fra loro, avevano assunto il ruolo di protettori. Le tensioni accumulate per decenni sfociarono nelle due Guerre balcaniche (1912-13), in cui Serbia, Bulgaria, Montenegro e Grecia combatterono prima contro l Impero ottomano e poi fra di loro per ampliare i propri confini. In seguito a queste guerre l Impero ottomano perse la quasi totalità dei suoi territori europei, mentre la Serbia, fortemente sostenuta dalla Russia, si affermò come il più importante Stato della regione. Nessuno si illuse che il conflitto per il controllo dei Balcani fosse risolto; tuttavia nessuno previde le conseguenze che avrebbe avuto nella storia d Europa e del mondo. studio con metodo Memorizzo 1912-13 Guerre balcaniche Comprendo Rispondi. - Quali grandi potenze europee avevano interessi opposti nei Balcani? _____________________________________ L ATTENTATO DI SARAJEVO E LE DICHIARAZIONI DI GUERRA La situazione precipitò il 28 giugno 1914, quando l arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono dell Impero austro-ungarico, venne ucciso insieme alla moglie a Sarajevo, principale città della Bosnia. A sparare fu uno studente di vent anni serbo-bosniaco, Gavrilo Princip, membro di un associazione nazionalista ostile all Austria-Ungheria che, come ricorderai, nel 1908 aveva annesso la Bosnia. L Austria accusò la Serbia, che sosteneva i serbo-bosniaci, di essere complice dell attentato e il 28 luglio, dopo essersi assicurata l appoggio della Germania, le dichiarò guerra. Da quel momento, sulla spinta delle alleanze e delle ostilità reciproche, le dichiarazioni di guerra si susseguirono a catena e scattò il meccanismo della mobilitazione generale: gli eserciti si schierarono sulle frontiere, pronti a combattere. Il 30 luglio la Russia dichiarò guerra all Austria-Ungheria, in appoggio alla Serbia. Il 1° agosto la Germania dichiarò guerra alla Russia e, due giorni dopo, alla Francia. Il 4 agosto toccò alla Gran Bretagna consegnare la dichiarazione di guerra alla Germania. studio con metodo Organizzo le informazioni Le dichiarazioni di guerra nel 1914 28 luglio Austria-Ungheria 30 luglio Russia dichiara 1° agosto Germania guerra a 3 agosto Germania 4 agosto Gran Bretagna Serbia Austro-Ungheria Russia Francia Germania Lo studente serbo-bosniaco Gavrilo Princip ferisce a morte l arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono dell Impero austro-ungarico, mentre è in visita a Sarajevo il 28 giugno 1914. CAPITOLO 5 La Prima guerra mondiale 121

Ti racconto la Storia - volume 3
Ti racconto la Storia - volume 3
Dal Novecento a oggi. CAPITOLO DEMO: 5 - La Prima guerra mondiale