EDUCAZIONE CIVICA - I LUOGHI DELLA STORIA: Ellis Island e

I LUOGHI DELLA STORIA Ellis Island e l emigrazione italiana negli Stati Uniti Da posto di frontiera a museo. Ellis Island è una picco- la isola sulla foce sul fiume Hudson, proprio di fronte alla città di New York. Tra il 1892 e il 1954 passarono di lì circa 12 milioni di persone, provenienti da tutti i paesi d Europa: sull isola gli emigrati più poveri, quelli che avevano viaggiato in terza classe sui piroscafi, venivano sottoposti a controlli medici per escludere la presenza di malattie contagiose, e interrogati sulla loro destinazione e sui contatti che avevano nel paese. Nel 1990 gli edifici dell isola sono stati restaurati e trasformati in un Museo dell immigrazione. Al secondo piano si trova la grande Registry room ( Sala di registrazione ), dove le persone attendevano la chiamata degli ispettori per ottenere il permesso di sbarcare: chi non aveva le carte in regola, veniva respinto. Oggi circa 100 milioni di americani possono far risalire le proprie origini a un uomo, una donna o un bambino che attraversarono questa enorme sala, uno dei luoghi di frontiera più famosi del mondo. La provenienza degli emigranti. Tra la fine dell Ottocento e l inizio del Novecento gli italiani che arrivavano a Ellis Island provenivano, all inizio, soprattutto da tre regioni settentrionali: Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Piemonte. In seguito, soprattutto nel primo decennio del XX secolo, l emigrazione coinvolse sempre di più le regioni meridionali, in particolare la Sicilia e la Campania; chi partiva molto spesso non faceva più ritorno in patria. 108 UNIT 1 Il mondo tra Ottocento e Novecento Sulla banchina di Ellis Island alcuni immigrati attendono di essere trasferiti a New York, che si vede all orizzonte (1912). Immigrati in attesa dei controlli medici nella Registry room (1911).

Ti racconto la Storia - volume 3
Ti racconto la Storia - volume 3
Dal Novecento a oggi. CAPITOLO DEMO: 5 - La Prima guerra mondiale