Attivamente Junior

01 attivamente 5 OK.qxp_Layout 1 09/02/22 18:19 Pagina 266 11. Le discipline sportive Bussola uno strumento non obbligatorio, ma che può essere molto utile quando le gare si svolgono in terreni aperti o nei boschi. Cartellino di controllo Serve per punzonare (marcare) il passaggio alla lanterna. Legenda Riassume in simboli le caratteristiche del terreno. importante comprenderla per individuare gli ostacoli che rallentano il percorso e i tracciati più agevoli e veloci. Lanterna un segnale di tela a tre facce di forma triangolare, di colore bianco e rosso, che si può trovare appeso o appoggiato a un paletto rigido. Attaccata alla lanterna c è una punzonatrice con la quale l orientista perfora il cartellino di gara nella casella corrispondente, come prova del suo passaggio attraverso quel punto di controllo. Ogni lanterna e punzonatrice possiedono un codice e un simbolo diversi dagli altri punti di controllo. Caratteristiche della disciplina Lo scopo del gioco è compiere il percorso stabilito, senza commettere errori, nel minor tempo possibile. La gara di orientamento è una prova di velocità a cronometro, su terreno vario, in cui il concorrente deve raggiungere il traguardo nel più breve tempo possibile, dimostrando di essere passato da alcuni punti di controllo (lanterne), secondo l ordine e il numero stabilito dagli organizzatori. La sequenza del ritrovamento delle lanterne deve essere quella stabilita dagli organizzatori, altrimenti si viene eliminati. Lungo il percorso si possono trovare dei controllori che veri cano la giusta sequenza delle lanterne e forniscono assistenza in caso di incidenti. La registrazione del passaggio avviene tramite la punzonatura del cartellino o da un testimone elettronico (S.I. Card, Sport Identity Card) che ogni 266 concorrente ha a un dito. Prima dell inizio della gara, l atleta riceve il cartellino e la carta topogra ca della zona con il percorso da seguire: un triangolino rosso indica la partenza, una serie di cerchietti uniti da una linea retta indicano i posti di controllo, due cerchi concentrici l arrivo. L orientista dovrà riportare sul proprio cartellino la descrizione dei punti dove troverà le lanterne con il relativo codice di riconoscimento, mentre sull altro polso potrà ssare la sua bussola. Il percorso è libero, adatto alla categoria di appartenenza per lunghezza e dislivello; si deve scegliere la direzione più facile e più vantaggiosa, evitando di attraversare zone pericolose o proprietà private. Attenzione, non sempre il percorso più breve è anche il più veloce.

Attivamente Junior
Attivamente Junior
CAPITOLO DEMO: 2. Mi osservo e mi metto in gioco