Tempi ed eventi - volume 1

01 Storia biennio V1.qxp_Layout 1 12/01/24 11:18 Pagina 41 L ET PREISTORICA Educazione civica vent anni del 10%, e tra il 10% e il 15% è stimato il calo degli ingressi al pronto soccorso per ragioni asmatiche. Numeri che danno conto di un innegabile efficacia del provvedimento, sia per la diminuzione dei fumatori complessivi sia per la riduzione dell esposizione delle persone al fumo passivo. Negli anni successivi si sono resi necessari ulteriori aggiornamenti. Recependo la direttiva dell Unione Europea numero 40 del 2014, nel 2016 il divieto è stato esteso alle pertinenze esterne degli ospedali e delle università, e anche in auto se in presenza di minorenni o donne incinte. In parallelo, come noto, c è stato un inasprimento generale delle pene, oltre a norme via via più stringenti sul fronte della tassazione e della comunicazione. Una possibile ulteriore evoluzione normativa sul divieto di fumo riguarda gli spazi all aperto: anche se al momento in Italia non esiste alcuna normativa nazionale in merito, la discussione politica si è intensificata soprattutto dall inizio di questo decennio, con proposte parlamentari e alcune iniziative di carattere locale (per esempio a Milano da gennaio 2021, anche se con ben poche sanzioni) che estendono il divieto anche ad alcune aree all aperto particolarmente affollate, come le fermate dei mezzi pubblici, i dintorni dei locali e i parchi. (adattato da Wired.it) PRODURRE COMPITO Stendere e/o fare proposte integrative per il regolamento d istituto o della classe. FASE 1 Informatevi se nella vostra scuola esiste un regolamento d Istituto. Esiste un regolamento d Istituto. Procuratevene una copia, leggetelo attentamente e discutetene a livello di classe; mettete in evidenza gli aspetti più problematici oppure le carenze più evidenti. Per esempio: Il regolamento affronta i problemi del bullismo? Il regolamento affronta i problemi del cyberbullismo? Sono problemi che la scuola deve affrontare oppure se ne deve occupare solo la famiglia? Se la scuola deve intervenire, quale norma si deve stabilire? Suddivisi in gruppi, procedete alla stesura di una revisione del regolamento, inserendo le norme che vi sembra manchino. Una volta che tutta la classe è d accordo, sottoponete questa nuova versione al Consiglio di Classe. FASE 2 Non esiste un regolamento d Istituto. Procuratevi diversi esempi di regolamento utilizzati in altre scuole e confrontateli. Dividetevi in gruppi e ogni gruppo ne studia uno solo. Per cominciare, scegliete le norme che vi sembrano più adatte alla vostra scuola e annotatele. Confrontate il lavoro dei vari gruppi e riunite le regole che tutti hanno scelto. Esaminate il vostro lavoro e integratelo con le norme che vi sembrano ancora necessarie. Presentate il testo che avete elaborato al Consiglio di Classe, spiegando la necessità di alcune norme secondo il vostro parere. Confrontatevi con gli insegnanti. 41

Tempi ed eventi - volume 1
Tempi ed eventi - volume 1
Dalla preistoria a Giulio Cesare. Capitolo DEMO: 4. La polis: una terra, una cultura