Tempi ed eventi - volume 1

11 Storia biennio V1.qxp_Layout 1 12/01/24 12:00 Pagina 312 312 11. Roma domina il Mediterraneo ROMA POTENZA DEL MEDITERRANEO OCEANO ATLANTICO GALLIA Lisbona SPAGNA ULTERIORE GALLIA NARBONENSE 121 A.C. Narbona SPAGNA CITERIORE 206 A.C. Sagunto CORSICA 227 A.C. ITALIA DACIA ILLIRIA 241 A.C. Roma SARDEGNA 238 A.C. Nuova Cartagine MAURETANIA GALLIA CISALPINA 222 A.C. REGNO DI NUMIDIA SICILIA Cartagine 241 A.C. AFRICA 146 A.C. MAR NERO Danubio MACEDONIA 146 A.C. Pella TRACIA ACAIA 146 A.C. Atene Bisanzio BITINIA ASIA 133 A.C. CILICIA FRIGIA 101 A.C. 103 A.C. Antiochia LICIA MAR MEDITERRANEO Tiro Alessandria Territorio romano dopo la conquista di Taranto (272 a.C.) EGITTO Nilo Province romane con la data della conquista Territori sotto l influenza di Roma Tra il 149 e il 146 a.C., intanto, fu combattuta la terza guerra punica, che vide la fine di Cartagine, attaccata da Roma per avere infranto il trattato di pace. Ebbe molto peso la pressione dei grandi proprietari terrieri e dei mercanti romani che volevano eliminare una volta per tutte il concorrente commerciale. Rivestì un ruolo importante anche la profonda diffidenza nei confronti di un nemico che i Romani sentivano come poco leale e disposto a tramare contro di loro. Dopo un assedio durato due anni e un combattimento strada per strada, casa per casa, la città fu conquistata e rasa al suolo e 50.000 uomini furono venduti come schiavi. 14. Utilizza la carta per illustrare gli scontri che impegnarono l esercito romano a Oriente e le conquiste di Roma. Cartagine fu davvero cancellata dalla faccia della Terra? La posizione strategica di Cartagine, cerniera tra le rotte marittime mediterranee e quelle di terra in Africa, non poteva essere ignorata, soprattutto da una potenza come Roma, in piena espansione nel Mediterraneo. Certo, alla fine della terza guerra punica era stato vietato, con solenni giuramenti, di ricostruire la città; tuttavia, già venticinque anni dopo la distruzione, i popolari tentarono, anche se inutilmente, di farla rivivere sotto forma di colonia. Ma era solo questione di tempo: non appena Roma cominciò a impegnarsi a colonizzare sistematicamente il Nord Africa, si riconobbe l importanza dell antico sito. Cesare, poco prima di essere ucciso nel 44 a.C., aveva già predisposto tutto per la fondazione, ma l ascesa di Cartagine avvenne nel 29 a.C., con Augusto, con il nome di Colonia Iulia Concordia Cartagho. La città fiorì grazie agli intensi traffici, tanto da diventare una delle più popolose dell Africa; anzi, durante l impero fu, dopo Roma, una delle più grandi città insieme con Antiochia e Alessandria. A Roma, il partito più intransigente aveva voluto la guerra per cancellare per sempre la città dalla faccia della Terra, eppure solo un secolo dopo essa era risorta per mano degli stessi avversari di un tempo ed era rifiorita come e più di un tempo. 149-146 a.C. Terza guerra punica e distruzione di Cartagine

Tempi ed eventi - volume 1
Tempi ed eventi - volume 1
Dalla preistoria a Giulio Cesare. Capitolo DEMO: 4. La polis: una terra, una cultura