1. La fondazione di Roma

09 Storia biennio V1.qxp_Layout 1 12/01/24 11:53 Pagina 249 1. La fondazione di Roma ROMA CONQUISTA LA PENISOLA 249 1. La fondazione di Roma Gli Indoeuropei che si sono insediati nel Lazio vivono di agricoltura e pastorizia. Parlano una lingua comune e praticano gli stessi culti. A sud dell Etruria si estendeva una regione collinosa, chiamata Latium, Lazio (dal latino latus, largo ): qui sfocia il fiume Tevere, nel quale affluiscono diversi corsi d acqua appenninici. Soprattutto nei mesi estivi, in cui il livello delle acque del fiume scendeva, nei fondovalle si formavano paludi e acquitrini malsani. Sui numerosi colli l aria era invece più salubre e i popoli indoeuropei (Equi, Volsci, Ernici e Latini) che si insediarono qui a partire dal X secolo a.C. costruirono i loro villaggi sulle alture, dove era anche più facile difendersi dalle aggressioni. Questi popoli vivevano di agricoltura e soprattutto di pastorizia, praticando la transumanza: le greggi venivano cioè spostate sui pascoli più alti nei mesi estivi e riportate a valle in autunno. Dal IX secolo a.C. circa, forse anche per i contatti con gli Etruschi, si sviluppò l artigianato e con esso qualche forma di commercio e la popolazione aumentò. Di queste comunità sappiamo poco perché i resti archeologici sono scarsi, dato che qui si sviluppò nei secoli successivi Roma. Sappiamo che parlavano la stessa lingua e praticavano gli stessi culti e che facevano tutti parte di una Lega latina che aveva scopi religiosi e difensivi. La Lega era capeggiata dalla città di Alba Longa, che corrisponde oggi a Castel Gandolfo, un piccolo centro a poca distanza dalla futura Roma. 1. Sottolinea nel testo: dove, nel Lazio, si insediarono i popoli indoeuropei; i nomi dei popoli indoeuropei; quali attività praticavano; che cosa li accomunava; da chi era formata e quali erano gli scopi della Lega latina; la città a capo della Lega latina. Roma sorge sul colle Palatino, in una posizione strategica. Gli eventi legati alla fondazione della città sono avvolti nella leggenda. Conosciamo la storia dei primi secoli di Roma attraverso testi scritti in epoca più tarda, quando la città era ormai grande e potente. Le notizie del passato erano presentate attraverso narrazioni che le mitizzavano e le collocavano in una dimensione leggendaria. Gli scavi archeologici hanno permesso invece di raccogliere dati molto più precisi che attestano che tra il X e il VII secolo a.C. i numerosi colli lungo il Tevere erano abitati. Il villaggio più importante era Roma, sul Palatino, che aveva un sito particolarmente favorevole. Il pendio di accesso era piuttosto ripido, quindi permetteva di difendersi più facilmente; la sommità era abbastanza vasta da poter accogliere un buon numero di capanne, che ospitavano uomini armati. Soprattutto, però, il Palatino controllava un guado importante X-VII secolo a.C. Popoli di origine indoeuropea abitano i colli lungo il Tevere LE PAROLE Guado. un tratto, lungo un fiume, dove la scarsa profondità delle acque permette l attraversamento.

Tempi ed eventi - volume 1
Tempi ed eventi - volume 1
Dalla preistoria a Giulio Cesare. Capitolo DEMO: 4. La polis: una terra, una cultura