Tempi ed eventi - volume 1

06 Storia biennio V1.qxp_Layout 1 12/01/24 11:31 Pagina 164 164 6. Greci e Persiani LA CIVILTà GRECA vano in varia misura orientando verso il monoteismo (la religione ebraica, per esempio, era già monoteistica a quel tempo) e anche lo zoroastrismo era sostanzialmente una religione monoteistica: la figura centrale, infatti, era un essere supremo, Ahura Mazda, creatore di tutte le cose. Nello zoroastrismo rivestiva grande importanza anche la figura profetica di Zaratustra, l autore di una parte degli Avesta, i libri sacri. Nello zoroastrismo è presente una tensione continua tra lo Spirito benefico e quello malefico: i fedeli sono in attesa del trionfo finale di Ahura Mazda sulle forze del Male e attendono l avvento di un salvatore. Un aspetto che invece avvicina lo zoroastrismo alle religioni indiane è il divieto dei sacrifici di animali e il rispetto per gli animali, che erano indispensabili per l agricoltura. Lo zoroastrismo si diffuse anche tra i Persiani e perciò, quando assunsero il predominio della regione, i Medi non persero la loro influenza culturale: la casta sacerdotale dei Magi (gli stessi che secondo la tradizione cristiana si recheranno in Palestina alla nascita di Gesù) godette sempre di grande prestigio, la città sacra di Rhagae continuò a essere venerata ed Ecbatana conservò il rango di capitale. La fusione religiosa e culturale fu facilitata dall appartenenza dei due popoli alla stessa stirpe. 3. Quale religione accomunava Medi e Persiani? Quali erano le sue caratteristiche? La produzione artistica dei Medi e dei Persiani è aperta a molti influssi culturali. I contatti con i popoli confinanti furono, per i Medi e i Persiani, uno stimolo per realizzare manufatti sempre più raffinati. La produzione persiana rifletteva diverse influenze culturali, ma assunse caratteristiche proprie che si esprimevano in oggetti in bronzo, ceramiche, ma anche sculture in pietra sempre più imponenti. Basti pensare che, già nel VI secolo a.C., l imperatore dei Persiani, Dario I, fece realizzare, sul fianco di una montagna a cento metri d altezza, un opera gigantesca come le iscrizioni di Bisotun, oggi patrimonio dell Umanità. Il testo delle iscrizioni racconta alcune gesta dell imperatore e dell esercito dei Persiani. un iscrizione celebrativa tradotta in più lingue, che si estende per 22 metri ed è sovrastata da un grande bassorilievo, per un totale di sette metri d altezza. 4. Quali erano le caratteristiche della produzione artistica e artigianale di Medi e Persiani? FAI IL PUNTO 1. Chi erano i Persiani? Com erano organizzati? 2. Che cos è un impero multietnico? 3. Quali erano le caratteristiche principali dello zoroastrismo? Porzione delle iscrizioni di Bisotun.

Tempi ed eventi - volume 1
Tempi ed eventi - volume 1
Dalla preistoria a Giulio Cesare. Capitolo DEMO: 4. La polis: una terra, una cultura