6. Le colonie greche in Italia

04 Storia biennio V1.qxp_Layout 1 12/01/24 11:27 Pagina 133 6. Le colonie greche in Italia LA CIVILT GRECA La moneta coniata fu probabilmente inventata in Lidia (Asia Minore), ma i Greci la diffusero in tutto il Mediterraneo, perché era molto più pratica rispetto al baratto. Ogni città coniava la propria moneta con simboli caratteristici per garantire il peso esatto di ogni singolo pezzo e la qualità del metallo. 4. Quali importanti innovazioni i Greci assorbirono da altre culture? 133 FAI IL PUNTO 1. Quali furono le cause della seconda colonizzazione? 2. Come veniva organizzata la spedizione per la fondazione di una colonia? E sul posto? 3. Quali zone del Mediterraneo furono interessate dalla seconda colonizzazione greca? 6. Le colonie greche in Italia Nell Italia meridionale e in Sicilia vengono fondate le colonie più importanti e fiorenti. Le colonie dell Italia meridionale prendono il nome di Magna Grecia. I marinai e i mercanti micenei, in cerca di metalli, avevano esplorato le coste ioniche e tirreniche della penisola italiana e quelle della Sicilia e possedevano una buona conoscenza dell Italia meridionale e dell isola. Non bisogna dimenticare che le avventure di Ulisse sono per la maggior parte ambientate in Italia e che l officina del dio del fuoco, Vulcano, era collocata nelle isole Lipari. Gli oracoli furono molto importanti per orientare il movimento di colonizzazione verso l Italia meridionale. Lo storico greco Strabone narra che due cittadini di due diverse poleis giunsero a Delfi per consultare l oracolo: qual era il luogo più adatto per fondare una colonia? L oracolo chiese loro che cosa preferissero, se la ricchezza o la salute. Il primo scelse la salute e l oracolo gli indicò il sito di Crotone; l altro scelse la ricchezza e l oracolo gli indicò quello di Siracusa, che divenne infatti la città greca più ricca e potente in Occidente. Nell Italia meridionale il processo di colonizzazione si svolse molto rapidamente e le poleis più importanti furono fondate nel giro di mezzo secolo circa. Le fertili pianure della Campania, della Puglia e della Sicilia erano infatti in grado di garantire benessere e sviluppo a una popolazione sempre crescente, tanto che spesso i coloni fondavano a loro volta nuove città. è esemplare il caso di Cuma, fondata sul Tirreno tra il 750 e il 720 a.C. e considerata la colonia più antica. Qui la popolazione aumentò rapidamente perché il territorio circostante era molto fertile, tanto che ben presto gli abitanti fondarono una propria colonia, Partenope, che in seguito si ingrandì al punto da costituire una nuova città da cui ebbe origine Napoli (Nea polis, cioè Nuova città ). 750-720 a.C. A Cuma viene fondata la prima colonia greca in Italia COMPITO DI REALT Un abitante di Cuma, che vive nella colonia greca dal momento della fondazione, scrive ai parenti rimasti in patria per descrivere la vita a Cuma. Afferma che si trova molto meglio che nella madrepatria e spiega perché; invita i familiari a raggiungerlo.

Tempi ed eventi - volume 1
Tempi ed eventi - volume 1
Dalla preistoria a Giulio Cesare. Capitolo DEMO: 4. La polis: una terra, una cultura