1. Le origini e l’evoluzione della specie umana

01 Storia biennio V1.qxp_Layout 1 12/01/24 11:16 Pagina 13 L ET PREISTORICA 1. Le origini e l evoluzione della specie umana 13 1. Le origini e l evoluzione della specie umana Comparsa dei primi organismi monocellulari. La teoria evoluzionistica trasforma le convinzioni comuni sulle origini della specie. Circa due miliardi di anni fa comparvero sulla Terra i primi organismi monocellulari, che nel corso di un lunghissimo arco di tempo divennero via via più complessi e si differenziarono in una molteplicità di esseri viventi. Riguardo alle origini dell uomo, in passato e in tempi più recenti si sono confrontate convinzioni e ipotesi diverse. Nel mondo occidentale si pensò a lungo che la vita sulla Terra fosse comparsa qualche migliaio di anni fa e anche che le differenze tra l essere umano e gli animali fossero nette ed evidenti. Si riteneva inoltre che gli animali, le piante e anche gli esseri umani fossero stati creati da Dio proprio nella forma in cui li conosciamo oggi. La teoria creazionista affondava, e affonda tuttora, le proprie radici nelle narrazioni bibliche, che erano interpretate in maniera letterale. Negli anni Trenta dell Ottocento, lo studioso scozzese Charles Lyell pubblicò un testo di geologia in cui sosteneva che i tempi della Terra non si misurano in migliaia, ma in centinaia di milioni di anni. Lyell scoprì che la presenza dell uomo sulla Terra era di molto antecedente a quanto si riteneva allora. Nel 1859 il biologo, naturalista e geologo Charles Darwin pubblicò L origine delle specie, in cui esponeva la teoria evoluzionistica, secondo cui tutti gli esseri viventi, inclusi gli esseri umani, hanno un origine comune da cui si sono via via differenziati, secondo un processo evolutivo che è tuttora in corso, adattandosi all ambiente circostante. Le affermazioni di Darwin provocarono a quei tempi un dibattito accesissimo. Darwin fu accusato di fondare la propria teoria su basi poco consistenti; tuttavia, in ambito scientifico incontrò un ampio seguito: esperimenti e ricerche hanno portato nuovi elementi a sostegno della teoria evoluzionistica, ma hanno anche sollevato numerosi problemi su cui si continua a indagare. 1. Esponi quali sono i punti fondamentali della teoria evoluzionistica e quali sono le differenze rispetto al creazionismo. Charles Darwin (1809-1882). Il lavoro dello storico LE PAROLE Organismi monocellulari. Sono esseri viventi costituiti da una sola cellula, come per esempio i batteri. L ominazione non ha seguito un percorso lineare. Attualmente la spiegazione universalmente accettata dalla comunità scientifica è che anche la specie umana sia il risultato di un lungo processo evolutivo durato milioni di anni e cominciato proprio da quei primi organismi monocellulari: questo processo prende il nome di ominazione. All incirca 85 milioni di anni fa, infatti, comparvero sulla Terra i primati, un ordine di mammiferi di cui fanno parte anche l uomo contemporaneo, le scimmie e i lemuri. Circa 30 milioni di anni fa, nell ordine dei primati cominciò a differenziarsi la famiglia degli ominidi, chiamati così perché presentavano, in forma maggiore o minore, caratteristiche considerate tipiche dell uomo. 2 miliardi Comparsa dei primi di anni fa organismi monocellulari sulla Terra 85 milioni Comparsa di anni fa dei primati 30 milioni Cominciano di anni fa a differenziarsi i primi ominidi

Tempi ed eventi - volume 1
Tempi ed eventi - volume 1
Dalla preistoria a Giulio Cesare. Capitolo DEMO: 4. La polis: una terra, una cultura