Tempi ed eventi - volume 1

03 Storia biennio V1.qxp_Layout 1 12/01/24 11:25 Pagina 103 Mosaico pavimentale nella sinagoga di Hamat Tiberiade: al centro è rappresentata l Arca dell alleanza, ai lati due grandi menorah, i candelabri a sette bracci che venivano accesi nel tempio di Gerusalemme, lo shofar, il corno suonato durante le cerimonie, e le palette per l incenso. Gli Ebrei si distinguono da tutti i popoli dell antichità perché praticano una religione monoteistica. Secondo la religione ebraica, la Palestina è la Terra Promessa da Dio al suo popolo. Nell antichità tutti i popoli praticavano religioni politeistiche e veneravano dei o forze naturali rappresentati in forma di idoli. La religione ebraica invece è la prima religione monoteistica, in cui la divinità unica non si identifica con nessuna forza naturale né essere vivente e non può essere rappresentata. Dio si manifesta all uomo solo attraverso la parola, contenuta nella Bibbia. Gli Ebrei, pertanto, non danno un nome proprio alla divinità, come avevano fatto invece altri popoli, ma la indicano con il termine Yahweh, che significa Colui che . Secondo la religione ebraica, Dio è il creatore dell universo e ha stretto un patto di alleanza esclusivo con il popolo d Israele, che ha eletto (nel senso di scelto tra tutti ) e con cui ha un legame speciale. La Palestina, in particolare, è la Terra Promessa, donata da Dio al suo popolo, dopo secoli di peregrinazioni. 3. Perché gli Ebrei si distinsero da tutti gli altri popoli dell antichità? FAI IL PUNTO 1. Quali sono le origini del popolo ebraico? 2. Quale particolarità ha la religione ebraica? 3. Che cosa significa la Terra Promessa?

Tempi ed eventi - volume 1
Tempi ed eventi - volume 1
Dalla preistoria a Giulio Cesare. Capitolo DEMO: 4. La polis: una terra, una cultura