3.2 Le condizioni emotive e il movimento

3.2 Le condizioni emotive e il movimento Le reazioni emotive nell apprendimento motorio Ci capita a volte di non aver assolutamente voglia di fare attività motoria? Che cosa significa stare attenti e concentrati ? Perché non è sempre facile memorizzare un movimento? Come influisce lo stress nell apprendimento? Per dare una risposta esauriente a queste domande dovremo analizzare che cosa ci aiuta e che cosa ci condiziona emotivamente nella ristrutturazione dello schema corporeo e nell apprendimento motorio. In ogni competenza motoria interagisce la dimensione dell emotività, che è l insieme delle nostre reazioni emotive. L emotività nel movimento è quasi tutto. La motivazione è fondamentale e l emotività, andando ad accompagnare tutto quanto è stato innescato dalla motivazione, diventa ugualmente determinante. Alla fine l emotività diventa parte della motivazione, ed è dunque direttamente correlata con il movimento. Il piacere, la gioia, la tristezza, la collera, l ansia, la paura: tutti abbiamo sperimentato in prima persona queste e altre emozioni. Le percezioni provenienti dai recettori provocano una nostra risposta motoria, ma suscitano in noi anche reazioni emotive più o meno coscienti: fisiologiche (pianto, singhiozzo, eccessiva salivazione e sudorazione, solletico ecc.); psicologiche (arrossire, sbiancare ecc.); mimiche (riso nervoso, sorriso forzato ecc.); muscolari (tremore incontrollato, ad esempio, di una gamba, di un piede ecc.); neurologiche (tosse nervosa, balbettio ecc.). Le nostre reazioni emotive ci fanno talvolta sentire a disagio oppure ci provocano sofferenza. Conoscere le proprie emozioni e reazioni LEGGI E RISPONDI Che cosa sono le emozioni sopportabili e a che cosa servono? Le emozioni sopportabili danno luogo a reazioni emotive controllabili e possono essere uno stimolo positivo nell affrontare i problemi di tutti i giorni. Sono come una mano di colore più acceso che vivacizza la nostra giornata. Ad esempio, una sensazione di paura può farci reagire più velocemente, una sensazione di piacere può farci dimenticare la stanchezza, una sensazione di gioia può migliorare la fiducia in noi stessi e così via. Le emozioni difficilmente sopportabili possono invece dare luogo a reazioni emotive incontrollabili oppure inespresse e bloccate. Solitamente sono uno stimolo negativo, un freno. Ad esempio, la sensazione di non meritare o di non saper gestire la vittoria FARE PER CONOSCERE obiettivi Conoscere e sviluppare le proprie reazioni emotive nell attività motoria 1 Percepire e analizzare con calma alcune nostre reazioni tipiche, e stabilire da quale sentimento o sensazione sono state scatenate. 2 Osservare e verbalizzare che cosa scatena in noi reazioni di ansia/gioia/entusiasmo in ambito motorio. 3 Cercare di controllare le nostre reazioni impulsive nel caso di controversia nell arbitraggio. 4 Provare a controllare il ritmo della voce, respirando con regolarità e facendo pause mentre si parla. 5 Osservare le reazioni emotive di un compagno durante una partita di pallavolo (collera, entusiasmo, riso nervoso ecc.). 48 Sezione 2 Io e il mio corpo

Training4Life Sprint
Training4Life Sprint
Corso di Scienze motorie e sportive. Capitoli DEMO: Io e il mio corpo; Pallavolo