L’acqua, il componente fondamentale del nostro corpo

no. Carni, uova, latte e latticini, pesci e altri prodotti della pesca sono ricchi di proteine animali. I legumi sono buone fonti di proteine vegetali, ma anche molti altri semi, come quelli dei cereali, ne contengono in quantità apprezzabili. Qualità delle proteine animali e vegetali Le proteine della carne, del pesce, dei latticini contengono tutti gli amminoacidi essenziali. La qualità nutritiva delle proteine derivate dai vegetali etali non è paragonabile a quella delle carni e degli alimenti di origine animale. Pertanto, nto, le diete povere possono provocare carenze alimentari anche quando l apporto calorico orico è sufficiente. Fabbisogno proteico Il fabbisogno varia a seconda dell età e dello stato di salute. te. Si raccomanda l assunzione di 0,8/1 g di proteine per chilo di peso eso corporeo al giorno, di cui la metà di origine animale. Carenze/eccessiva assunzione Uno scarso apporto proteico può essere nocivo alla salute, ma anche la quantità eccessiva di proteine consumata nei Paesi ricchi, icchi, circa il doppio del fabbisogno giornaliero, può provocare danni ni alla salute, infatti, si possono avere disturbi dell apparato escretore, ore, perché i reni sono costretti a lavorare di più. La scelta vegetariana di eliminare carne e pesce dalla dieta è sempre praticabile, ma occorre saper combinare al meglio gli alimenti che compongono il pasto. Le carenze di amminoacidi che caratterizzano le fonti vegetali, infatti, possono essere superate attraverso le giuste associazioni alimentari. L acqua, il componente fondamentale del nostro corpo L acqua è un nutriente che non fornisce energia, ma fornisce un ambiente idoneo allo svolgimento delle varie attività della cellula: è, infatti, il principale componente delle cellule e dei diversi liquidi presenti nell organismo, quali il sangue, la saliva, il succo gastrico e la linfa; in un uomo adulto di 70 kg vi sono ben 45 kg di acqua. La carenza di acqua nell uomo porta a gravi squilibri e anche alla morte in tempi più brevi che in caso di digiuno: si muore prima di sete che di fame! Dove si trova L acqua esogena è quella fornita dalle bevande e dai cibi che ne sono particolarmente ricchi, come carne, latte, uova, frutta e ortaggi. L assunzione eccessiva di acqua durante il pasto fa sì che la concentrazione dei succhi gastrici utili per la digestione diminuisca e pertanto rallenti la digestione. L acqua endogena è invece quella che viene prodotta all interno dell organismo, quando lipidi, glucidi e protidi vengono ossidati e trasformati in anidride carbonica e acqua. Il consumo di acqua giornaliero per mantenere in buono stato di salute l organismo è stato calcolato in un millilitro per ogni caloria assunta. Ogni giorno perdiamo circa 2,5 litri d acqua attraverso l urina, le feci, il sudore e la respirazione. Quest acqua deve essere rifornita all organismo attraverso le bevande e l alimentazione, mangiando cibi ricchi di acqua come frutta e ortaggi. A che cosa serve L acqua nel corpo umano contiene disciolti vari sali minerali. Le cellule poi sono circondate da una soluzione di acqua e sali, che, continuamente, attraverso la membrana cellulare, si scambiano con quelli contenuti al suo interno. L acqua endocellulare rappresenta circa il 50% del peso corporeo, quella extracellulare circa il 20% e di quest ultima un quarto è contenuto nel sangue. La sua percentuale diminuisce in relazione all età. 3 Una corretta alimentazione 141

Training4Life Sprint
Training4Life Sprint
Corso di Scienze motorie e sportive. Capitoli DEMO: Io e il mio corpo; Pallavolo