La lateralità: mancinismo o destrismo?

La lateralità: mancinismo o destrismo? La lateralità è la preferenza di un lato del corpo per l esecuzione dei movimenti: si manifesta con la tendenza del soggetto a utilizzare spontaneamente uno dei due lati. Il cervello è diviso in due emisferi cerebrali, destro e sinistro, che sono uguali ma svolgono funzioni differenti. L emisfero sinistro regola la parte destra del corpo e viceversa: emisfero sinistro: presiede le funzioni logiche-linguistiche e il pensiero analitico per cui si occupa del linguaggio, della scrittura e del pensiero logico; emisfero destro: presiede le funzioni percettive, creative e si occupa del pensiero intuitivo-sintetico. La preferenza nell uso di una delle parti simmetriche del corpo (mani, piedi, occhi) si definisce dominanza laterale. Nella strutturazione dello schema corporeo la lateralità riveste un importanza fondamentale ed è raggiunta gradualmente nelle varie fasi di crescita attraverso le esperienze vissute. Consolidare la lateralità è utile nello sviluppo perché comporta una buona organizzazione spazio-temporale che costituisce prerequisito fondamentale per l apprendimento di competenze importantissime come la lettura, la scrittura e il calcolo. Nei casi in cui si evidenzia un attitudine all uso della parte sinistra si parla di mancinismo; è meglio non contrastare la normale preferenza all uso della parte sinistra, soprattutto prima dei 7 anni. Successivamente può essere utile, ma mai indispensabile, facilitare l adattamento alle consuetudini sociali rivolte prevalentemente al destrismo (pensiamo, ad esempio, alla posizione delle maniglie e alla forma delle forbici). Si parla di dominanza incrociata quando non c è uniformità nella scelta del lato preferenziale ma si ha, ad esempio, dominanza del piede destro insieme alla mano sinistra o con altre combinazioni. Verso i 5 anni scegliamo con quale braccio lanciare una palla; poi, verso i 10 anni, stabiliamo con quale gamba preferiamo staccare per spiccare un salto (in alto o in lungo). Non è detto che siano entrambi sullo stesso lato. La lateralità dipende dalla struttura e dallo sviluppo del sistema nervoso. FARE PER CONOSCERE obiettivi Conoscere e sviluppare la propria dominanza 1 2 3 Come evidenziare il braccio o la mano dominante Incrociare le braccia velocemente (posizione braccia conserte): il braccio che sarà posto sopra corrisponderà alla dominanza del braccio. Sovrapporre le braccia tese avanti: anche qui, il braccio dominante è quello posto sopra. Come evidenziare la gamba dominante Dalla stazione eretta, piedi alla larghezza delle spalle, sbilanciarsi in avanti fino al limite della perdita d equilibrio. Per non cadere si porterà avanti un piede. La gamba dominante è quella che corrisponde all appoggio. Come evidenziare l occhio dominante A occhi aperti, tenere in mano un foglio di carta che ha un foro al centro di circa 1,5 cm. Mirare un oggetto attraverso il foro. Avvicinare poi il foglio al viso continuando a fissare l oggetto. Quando il foglio sarà a contatto con il viso l occhio che sarà centrato sul foro sarà quello dominante. 4 Il controllo motorio 109

Training4Life Sprint
Training4Life Sprint
Corso di Scienze motorie e sportive. Capitoli DEMO: Io e il mio corpo; Pallavolo