4. La Costituzione

4 La Costituzione 1. Dallo Statuto Albertino alla Liberazione La Costituzione repubblicana non è la prima carta costituzionale in vigore nel nostro Paese: dal 1861 al 1947, infatti, la legge fondamentale in Italia è stata lo Statuto Albertino. Dopo l unificazione nazionale del 1861, l Italia adottò la forma di governo monarchica e, come testo costituzionale, lo Statuto Albertino. Lo Statuto Albertino è chiamato così perché era stato concesso ai propri sudditi il 4 marzo 1848 da Carlo Alberto, re di Sardegna. In seguito il figlio Vittorio Emanuele II, primo re d Italia dopo l unificazione, lo estese a tutto il Regno. Tale carta costituzionale era: breve, in quanto elencava in maniera sintetica i poteri del re e i diritti dei cittadini; flessibile, in quanto poteva essere cambiata semplicemente con una legge del Parlamento; ottriata, cioè concessa dal re. 1.1 Dal fascismo alla Liberazione Dopo la Prima guerra mondiale l Italia attraversò una profonda crisi economica, il malcontento popolare cresceva e il Parlamento non riusciva ad affermare le proprie prerogative. Queste e altre cause portarono alla formazione del Partito Fascista, capeggiato da Benito Mussolini. Nel 1922, dopo la marcia su Roma, una manifestazione armata in cui decine di migliaia di camicie nere , i fedeli a Benito Mussolini, sfilarono per Roma, il re incaricò Mussolini di formare un nuovo governo ed egli, come Capo del Governo, diede vita a un regime autoritario (dittatura) che iniziò ad adottare gravi provvedimenti normativi quali: la soppressione di tutti gli altri partiti; l abolizione delle libertà democratiche; la reintroduzione della pena di morte; le leggi razziali. G. Nobile, I miei gli spiegati a un razzista, Feltrinelli, 2020: una coppia bianca e i due gli neri subiscono discriminazioni. Le nuotatrici, 2022: la storia vera di due sorelle che fuggono dalla Siria dilaniata dalla guerra. SAR VERO? Lo sapevi che lo Statuto Albertino era una Costituzione ottriata? Questa parola viene dal francese octroyée, che significa omaggio del popolo nei confronti del re. In apertura: il 27 dicembre 1947, il Capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola firma a Palazzo Giustiniani a Roma la Costituzione della Repubblica Italiana.

Diritto ed economia. Istruzioni per l’uso – Per il settore turistico ed alberghiero
Diritto ed economia. Istruzioni per l’uso – Per il settore turistico ed alberghiero
NUOVA EDIZIONE. Capitolo DEMO: La Costituzione