Diritto ed economia. Istruzioni per l’uso – Per il settore

448 ECONOMIA 21. I soggetti economici: il resto del mondo ECONOMIA LINEARE materie prime produzione distribuzione consumo rifiuti MATERIE PRIME PROGETTAZIONE ECONOMIA CIRCOLARE PRODUZIONE, RIFABBRICAZIONE RICICLO rifiuti residui DISTRIBUZIONE RACCOLTA CONSUMO, USO, RIUTILIZZO, RIPARAZIONE Adottare un approccio circolare significa quindi valorizzare i rifiuti e rivedere tutte le fasi della produzione, affinché lo stesso materiale possa essere utilizzato in più cicli produttivi. Nel nostro esempio, i vestiti potranno essere riutilizzati riciclandoli, destinandoli cioè a una specifica raccolta differenziata mediante la quale gli abiti, tramite opportuni trattamenti, saranno triturati e trasformati in materiale per la realizzazione di termocappotti per le abitazioni, o essere immessi nuovamente nel mercato (negozi di vintage), oppure potranno essere donati a chi ne ha bisogno, per esempio attraverso associazioni caritative. Il concetto di economia circolare può essere applicato non solo ai beni, ma anche ai servizi: in tal modo i consumatori diventano utenti e non proprietari, condividendo tra loro uno stesso bene. Pensiamo, per esempio, alla condivisione dell auto mediante il car sharing oppure agli spazi di coworking, dove più liberi professionisti (ingegneri, geometri, avvocati ecc.) condividono spazi lavorativi (uffici) e risorse (stampanti, telefoni, ufficio segreteria ecc.).

Diritto ed economia. Istruzioni per l’uso – Per il settore turistico ed alberghiero
Diritto ed economia. Istruzioni per l’uso – Per il settore turistico ed alberghiero
NUOVA EDIZIONE. Capitolo DEMO: La Costituzione