4.2 Il settore secondario

340 ECONOMIA 16. I soggetti economici: le imprese FOCUS - Made in Italy agroalimentare e italian sounding Il settore agroalimentare rappresenta un eccellenza del nostro Paese. Molti prodotti italiani sono esportati in tutto il mondo, basta pensare al Parmigiano Reggiano, al prosecco, alla mozzarella di bufala, ai limoni di Sorrento, al prosciutto San Daniele e tantissimi altri prodotti. Tuttavia l affermazione del Made in Italy nel comparto agroalimentare incontra seri ostacoli nei mercati internazionali a causa del fenomeno conosciuto come italian sounding. Si tratta di una contraffazione che imita i prodotti italiani con denominazioni, immagini o combinazioni cromatiche come il tricolore, che evocano il nome del nostro Paese nel tentativo di commercializzare il prodotto spacciandolo per italiano (per esempio Parmesan, Salsa pumarola, Mazzarella e così via). Questo fenomeno ha conseguenze negative sulle esportazioni italiane, sottraendo ogni anno una fetta di mercato ai nostri produttori. 4.2 Il settore secondario Il settore secondario (industriale) si è sviluppato più tardi, ed è detto secondario proprio perché rappresenta lo stadio successivo dello sviluppo economico, iniziato verso la seconda metà del XVIII secolo con la rivoluzione industriale. Questo settore si occupa della trasformazione delle materie prime e dei prodotti provenienti dal settore primario in risorse finite e comprende attualmente le attività più diffuse in ambito economico. Rientrano nel secondario industrie di ogni tipo (metallurgiche, chimiche, alimentari ecc.), l edilizia e l artigianato. Negli anni l affinamento delle procedure di lavorazione, le innovazioni nei processi lavorativi e l automazione della produzione, uniti all utilizzo sempre maggiore della tecnologia, hanno permesso alle imprese di aumentare la produzione, ottenendo più beni in minor tempo e impiegando meno risorse umane. Per molti Paesi, tra cui l Italia, il turismo è un importante fonte di reddito. 4.3 Il settore terziario Il settore terziario (servizi) produce tutte le attività complementari e di ausilio a quelle dei settori primario e secondario. In sostanza si occupa di prestazioni immateriali. In base al tipo di servizi offerti, le attività del terziario possono essere classificate in: commercio, servizi pubblici, turismo, trasporti, attività bancarie e assicurative.

Diritto ed economia. Istruzioni per l’uso – Per il settore turistico ed alberghiero
Diritto ed economia. Istruzioni per l’uso – Per il settore turistico ed alberghiero
NUOVA EDIZIONE. Capitolo DEMO: La Costituzione