Diritto ed economia. Istruzioni per l’uso – Per il settore

158 6. Il Parlamento L albergatore risponde invece illimitatamente qualora le cose siano state consegnate in custodia a lui oppure ai membri della sua famiglia o ai suoi ausiliari, ed è comunque responsabile nella stessa maniera anche nel caso in cui abbia rifiutato di ricevere in custodia cose che aveva l obbligo di accettare o quando il deterioramento, la distruzione o la sottrazione delle cose portate dal cliente in albergo siano attribuibili a sua colpa. A tale proposito, la legge specifica i beni che l albergatore ha il dovere di accettare in custodia: denaro contante, carte di credito e oggetti di valore. L albergatore può invece rifiutare di ricevere oggetti pericolosi (per esempio oggetti infiammabili, esplosivi ecc.), che abbiano un valore eccessivo (considerando l importanza dell hotel), o che siano troppo ingombranti per essere custoditi. Infine, l albergatore può pretendere che gli oggetti gli siano affidati in un involucro chiuso o sigillato. In sostanza, il cliente non ha l obbligo di consegnare all albergatore, affinché li custodisca, gli oggetti di valore portati in albergo; tuttavia, in caso di sottrazione di tali cose non consegnate in custodia, non potrà ottenere il pieno risarcimento del danno, ma solo quello limitato. In ogni caso, il cliente ha l obbligo di denunciare immediatamente il danno all albergatore e sporgere querela per furto presso l autorità di Polizia. L albergatore, dal canto suo, non può escludere o limitare in via preventiva la propria responsabilità attraverso l affissione di cartelli con la dicitura: La direzione dell albergo declina ogni responsabilità nel caso di furto di oggetti preziosi lasciati in camera .

Diritto ed economia. Istruzioni per l’uso – Per il settore turistico ed alberghiero
Diritto ed economia. Istruzioni per l’uso – Per il settore turistico ed alberghiero
NUOVA EDIZIONE. Capitolo DEMO: La Costituzione