RIPASSO CON MAPPE E TABELLE

è una parte variabile del discorso

concorda con il nome a cui si riferisce in

genere

aggiunge al nome una qualità o una caratteristica:

Quel quadro è bello.

La torta è molto buona.

Il participio presente o passato di un verbo può essere usato come aggettivo:

Mettiti una maglietta pulita.

quando si collega direttamente a un nome e lo qualifica o determina:

Sono scivolato sulla strada bagnata.

È analizzabile come attributo se si trova prima o dopo un nome.

Ti presento il mio amico.

Vieni a casa mia?

Ripasso con mappe e tabelle

MORFOLOGIA

QUALIFICATIVO

FUNZIONE ATTRIBUTIVA

numero

L’AGGETTIVO

può essere

può avere

precisa una relazione con il nome:

l’appartenenza a qualcuno o qualcosa (mio, tuo);

una posizione nello spazio (questo, quello);

una quantità (uno, due, molti, pochi).

Il mio quaderno è sul tavolo.

Quel quadro è bello.

Ho due libri.

quando si collega a un nome tramite un verbo:

La strada è bagnata.

È analizzabile come:

parte nominale di un predicato nominale, se il verbo è essere

La macchina è economica.

complemento predicativo con i verbi copulativi

La macchina sembra rapida.

DETERMINATIVO

FUNZIONE PREDICATIVA

accompagna i nomi per indicarne una caratteristica o per precisarli meglio

a cura di GiuntiEdu

AGGETTIVI DETERMINATIVI

POSSESSIVI

indicano possesso, appartenenza, creazione

mio / tuo / suo / nostro / vostro / loro

mia / tua / sua / nostra / vostra / loro

miei / tuoi / suoi / nostri / vostri / loro

mie / tue / sue / nostre / vostre / loro

proprio / propria / propri / proprie

DIMOSTRATIVI

identificano qualcosa o qualcuno nello spazio, nel tempo o in un discorso

questo / questa / questi / queste

quello / quell’ / quel / quella / quell’ / quegli / quei / quelle

stesso, medesimo, tale, codesto

INDEFINITI

indicano una qualità o una quantità indeterminata

alcuno / alcuna / alcuni / alcune

alquanto / alquanta / alquanti / alquante

altrettanto / altrettanta / altrettanti / altrettante

altro / altra / altri / altre

certo / certa / certi / certe

ciascuno / ciascuna

diverso / diversa / diversi / diverse

molto / molta / molti / molte

nessuno / nessuna

ogni / ogni

parecchio / parecchia / parecchi / parecchie

poco / poca / pochi / poche

qualche / qualche

tale / tale / tali / tali

taluno / taluna / taluni / talune

tanto / tanta / tanti / tante

troppo / troppa / troppi / troppe

tutto / tutta / tutti / tutte

vario / varia / vari / varie

INTERROGATIVI ED ESCLAMATIVI

servono a chiedere informazioni, a esprimere un dubbio o una sorpresa su una quantità o una qualità

Quanto/-i/-a/-e? o !

Che? o !

Quale/-i? o !

NUMERALI

definiscono in modo preciso una quantità

cardinali

ordinali

moltiplicativi

numerativi, distributivi e frazionari

uno, due, tre…

primo, secondo, terzo...

doppio, triplo, quadruplo…

paio, coppia, trio, terzetto...

uno per uno, a due a due…

tre quarti, mezzo…

4. L’aggettivo

sing.

plur.

masch.

gatto nero

gatti neri

femm.

gatta nera

gatte nere

4 desinenze per aggettivi che al maschile singolare terminano in -o

dopo il nome

Mi ha ricevuto nel salone grande.

valore identificativo

come sostantivi

i giovani, i ricchi, gli stranieri.

come avverbi

Parlano forte.

aggiungono una qualità o una caratteristica al nome cui si riferiscono

AGGETTIVI QUALIFICATIVI

sing.

plur.

masch.

uomo egoista

uomini egoisti

femm.

donna egoista

donne egoiste

3 desinenze per aggettivi che al maschile singolare terminano in -a

prima del nome

Mi ha ricevuto nel grande salone.

valore descrittivo

FUNZIONI SPECIALI

FORMA

POSIZIONE

sing.

plur.

masch.

ragazzo capace

ragazzi capaci

femm.

ragazza capace

ragazze capaci

2 desinenze per aggettivi che al maschile singolare terminano in -e

Alcuni aggettivi, se si trovano prima o dopo il nome, cambiano il significato dell’espressione formata con il nome

vecchio amico - amico vecchio

invariabili

lilla

dispari

arrosto

PRIMITIVI

radice + desinenza

bell-o

bianc-o

fresc-o

POSITIVO

non esprime alcun elemento di confronto con altri

FORME PARTICOLARI DI COMPARATIVO E SUPERLATIVO

GRADO POSITIVO

COMPARATIVO DI MAGGIORANZA

SUPERLATIVO ASSOLUTO

buono

cattivo

grande

piccolo

alto

basso

più buono / migliore

più cattivo / peggiore

più grande / maggiore

più piccolo / minore

più alto / superiore

più basso / inferiore

buonissimo / ottimo

cattivissimo / pessimo

grandissimo / massimo

piccolissimo / minimo

altissimo / supremo / sommo

bassissimo / infimo

formati da

DERIVATI

altra parola (aggettivo, nome, verbo) + prefisso e/o suffisso + desinenza

piac-evol–e

s-content-o

ball-abil-e

formati da

COMPARATIVO

esprime confronto tra due termini

STRUTTURA

GRADO

maggioranza

più… di…

minoranza

meno… di…

uguaglianza

tanto… quanto…

ALTERATI

aggettivo + suffissi o prefissi che ne attenuano o rafforzano il significato

iper-attivo

piccol-ino

furb-acchione

formati da

SUPERLATIVO

esprime qualità posseduta al massimo grado

COMPOSTI

due aggettivi

agro-dolce

aggettivo + nome

verde-mare

avverbio + aggettivo

mal-educato

relativo

il / la più...

il / la meno...

assoluto

aggettivo + -issimo/a/e/i

formati da

<

Parola di TRECCANI! - volume A
Parola di TRECCANI! - volume A
Grammatica per la scuola secondaria di primo grado. Capitolo DEMO: Il verbo