Eden - volume 3

Agricoltura di sussistenza e di piantagione Nei Paesi meno sviluppati si pratica perlopiù un agricoltura di sussistenza, con tecniche e mezzi arretrati, spesso grazie alla sola forza di uomini o animali. Destinata soltanto a sfamare i contadini e i loro familiari, ha rese basse, e la proprietà terriera è molto frammentata (un singolo contadino coltiva un piccolo appezzamento). Solo nelle annate migliori può essere venduta una minima parte del raccolto, soprattutto cereali e ortaggi, mentre non è possibile immagazzinare scorte. In questi Paesi è diffusa anche la cosiddetta agricoltura di piantagione, i cui prodotti sono destinati all esportazione verso i Paesi più sviluppati. condotta su vasti terreni di proprietà di grandi società che impiegano lavoratori locali, quasi sempre in cambio di salari bassissimi. Le coltivazioni più praticate sono quelle da cui si ricavano beni molto richiesti nei Paesi sviluppati, come zucchero, caffè, tè, agave, cacao, tabacco, frutta tropicale 8 . STUDIO CON METODO Sottolineo con colori diversi le caratteristiche dell agricoltura di sussistenza e di piantagione. Poi organizzo le informazioni sul quaderno, in uno schema come quello dell esercizio di pagina 79. Uso lo schema per ripetere. Rispondo, per focalizzare. Dove sono esportati e venduti i prodotti coltivati nelle piantagioni? agricoltura agriculture 8 Piantagione di agave in Messico. L ALLEVAMENTO L allevamento estensivo si pratica nei Paesi in cui aree molto estese possono essere destinate al pascolo degli animali: enormi mandrie, formate anche da migliaia di animali (soprattutto bovini), sono allevate all aperto su vasti appezzamenti (spesso di proprietà di multinazionali o di latifondisti), come quelli delle grandi pianure degli Stati Uniti, della Pampa argentina o dell Outback australiano. L allevamento intensivo, tipico dei Paesi europei e di parte dell Asia, è praticato su estensioni ridotte, spesso al chiuso. L allevamento in batteria del pollame ne è un tipico esempio. L allevamento di sussistenza è infine praticato nei Paesi più arretrati, dove pochi capi sono allevati per il consumo diretto da parte di coloro che se ne occupano. L allevamento ha legami molto stretti tanto con l agricoltura quanto con l industria: infatti gran parte delle coltivazioni è impiegata per la produzione di mangimi destinati agli animali, mentre i prodotti dell allevamento (carne, latte, uova, lana, pellami) sono trasformati dalle industrie di vari settori. 80 ECONOMIA DEL MONDO STUDIO CON METODO Uso le domande-guida: seleziono e sottolineo le informazioni sull allevamento e rispondo. Quali sono le differenze tra allevamento estensivo e intensivo? Che cosa è l allevamento in batteria? Quali animali vengono allevati in questo modo? Dove è praticato l allevamento di sussistenza? Con quale scopo? Perché l allevamento è collegato all agricoltura e all industria?

Eden - volume 3
Eden - volume 3
Il mondo