GEOOGGI - Tra guerre etniche e religiose

L ECONOMIA L importanza del petrolio La Nigeria si contende con l Egitto la posizione di maggiore economia del continente africano. Nonostante questo primato, la Nigeria è un Paese dalle forti disparità economiche e sociali, dove permangono enormi sacche di povertà. Il petrolio, che copre circa l 85% delle esportazioni, è la principale risorsa del Paese e la prima fonte di valuta estera. L industria, attiva nei settori automobilistico, siderurgico, tessile e chimico, è decollata solo negli ultimi anni. Il terziario deve la sua crescita soprattutto alla pubblica amministrazione. Agricoltura, allevamento e pesca Fino agli anni Ottanta del Novecento, la Nigeria è stata un Paese agricolo. L agricoltura è tuttora praticata con sistemi tradizionali e fornisce principalmente mais, riso, manioca, patate, sorgo e miglio. L agricoltura di piantagione si concentra su cotone, arachidi, cacao e palma da olio. Sono inoltre diffusi l allevamento nel Nord del Paese e la pesca, sia costiera sia fluviale. Le foreste garantiscono un rifornimento costante di legnami pregiati tra cui mogano, obeche, abura. COMPOSIZIONE DEL PIL 60% terziario GEOOGGI TRA GUERRE ETNICHE E RELIGIOSE La maggioranza dei Paesi dell Africa Centrale è stata teatro, negli ultimi decenni, di conflitti etnici, che hanno visto contrapporsi movimenti e fazioni appartenenti a etnie diverse. Ad approfondire il solco tra le varie etnie è stato anche il colonialismo europeo, che ha avvantaggiato alcuni gruppi a scapito di altri. In seguito, nei fragili Stati sorti dalla decolonizzazione, le divisioni etniche sono state appoggiate dalle classi dirigenti, incapaci di assicurare un equa distribuzione delle risorse e un buon funzionamento della pubblica amministrazione. In molti casi l etnia è stata usata come paravento per nascondere le ragioni economiche di sanguinosi conflitti. I SIGNORI DELLA GUERRA Alle divisioni etniche si aggiungono quelle religiose, cavalcate da movimenti fondamentalisti, ispirati da una visione distorta delle fedi islamica e cristiana, e anche di alcune religioni locali. Dietro la maschera del conflitto etnico e religioso si nasconde spesso la sete di potere di individui senza scrupoli, i signori della guerra , i quali radunano bande armate che commettono ogni genere di atrocità, come il massacro di civili o la riduzione in schiavitù di bambini, trasformati poi in soldati. Una delle minacce più pericolose nell Africa Centro-Occidentale è rappresentata dal gruppo fondamentalista islamico Boko Haram, nato nel 2002 nello Stato nigeriano di Borno, nella parte nord-orientale del Paese. Boko Haram significa letteralmente l educazione occidentale è proibita , e l obiettivo del gruppo è appunto tagliare ogni legame dei popoli locali con le influenze occidentali. Nel 2009 il gruppo si è frammentato in numerose fazioni, come Ansaru e l ISWAP (Islamic State West Africa Province), e nonostante gli sforzi delle autorità nigeriane e dei Paesi confinanti, ognuna di esse ha raggiunto il controllo di vaste aree di territorio dove ha instaurato regimi di terrore e violenza. Tra il 2022 e il 2023, in Nigeria si sono verificati sanguinosi scontri tra milizie, soprattutto per ragioni territoriali. 226 2 26 AFRICA A AF FR FRI RIICA CA 18% secondario 22% primario

Eden - volume 3
Eden - volume 3
Il mondo