GEOPATRIMONIO - DOLOMITI BELLUNESI

GEOPATRIMONI Adige, Brenta, Piave, Livenza e Tagliamento, che segna il confine con il Friuli-Venezia Giulia; a ovest, il Lago di Garda è invece condiviso con la Lombardia. In prossimità del litorale la pianura è interrotta da paludi e valli bonificate. La costa è bassa e caratterizzata dalle lagune, che ospitano un infinità di isolotti; i depositi detritici del Po, che qui sfocia con un ampio delta, e dell Adige determinano il continuo avanzamento del litorale, come testimonia il fatto che la città di Adria, un tempo sul mare (e dalla quale prese il nome l Adriatico), si trova oggi nell entroterra. IL CLIMA Nelle zone di montagna il clima è di tipo alpino, con inverni lunghi e rigidi ed estati fresche, spesso piovose. In pianura è in genere di tipo continentale, con inverni lunghi ed estati afose. Vi sono tuttavia due zone più temperate: quella lungo le rive del Lago di Garda e quella della fascia costiera adriatica. DOLOMITI BELLUNESI Istituito nel 1990, il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi tutela un territorio di grande valore naturalistico e paesaggistico, famoso tra gli studiosi di botanica per la sua particolare vegetazione, ricca di specie rare sopravvissute all epoca della glaciazione. Tra la tarda primavera e l estate è possibile assistere a spettacolari fioriture che colorano le grandi praterie del parco, ai piedi delle ripide montagne. Anche la fauna è molto ricca e comprende cervi, caprioli, camosci, mufloni, marmotte ed ermellini. Nella stagione estiva è possibile partecipare a escursioni guidate da esperti, che conducono alla scoperta dei segreti di questo meraviglioso territorio. Il Parco delle Dolomiti Bellunesi è gemellato con il Parco Nazionale del Pollino. VENETO 27

Eden. Il nuovo Geo2030 - Regioni d’Italia
Eden. Il nuovo Geo2030 - Regioni d’Italia