T4 - La figuraccia di Sacripante

La figuraccia di Sacripante / T4 / Orlando furioso, canto I, ott. 33-71 / La sconfitta di un conquistatore maldestro / In fuga da Rinaldo e Ferraù, Angelica può finalmente riposarsi nel folto di un cespuglio, fin quando avverte la presenza di un uomo. Sacripante, re di Circassia, temibile guerriero saraceno, anch egli innamorato di lei. METRO Ottave di endecasillabi con schema di rime ABABABCC. Angelica in fuga giunge in un boschetto 5 10 15 33 Fugge tra selve spaventose e scure, per lochi inabitati, ermi e selvaggi. Il mover de le frondi e di verzure, che di cerri sentia, d olmi e di faggi, fatto le avea con subite paure trovar di qua di là strani viaggi; ch ad ogni ombra veduta o in monte o in valle, temea Rinaldo aver sempre alle spalle. 34 Qual pargoletta o damma o capriuola, che tra le fronde del natio boschetto alla madre veduta abbia la gola stringer dal pardo, o aprirle l fianco o l petto, di selva in selva dal crudel s invola, e di paura triema e di sospetto: ad ogni sterpo che passando tocca, esser si crede all empia fera in bocca. 20 35 Quel dì e la notte e mezzo l altro giorno s andò aggirando, e non sapeva dove. Trovossi al fin in un boschetto adorno, che lievemente la fresca aura muove. Duo chiari rivi, mormorando intorno, sempre l erbe vi fan tenere e nuove; e rendea ad ascoltar dolce concento, rotto tra picciol sassi, il correr lento. 25 36 Quivi parendo a lei d esser sicura e lontana a Rinaldo mille miglia, 1 spaventose: che suscitano spavento. 2 ermi: solitari. 3-6 Il mover viaggi: il muoversi delle fronde che essa sentiva e quello delle foglie (verzure) delle querce (cerri), degli olmi e dei faggi, provocando in lei improvvisi spaventi (con subite paure), l avevano fatta andare di qua e di là per vie insolite, poco battute (strani viaggi). 7 ch : ché, poiché. 9 Qual capriuola: come una piccola dai- na (damma) o una piccola capriola. 12 pardo: gattopardo, animale addestrato per la caccia. 13 s invola: fugge. 14 triema: trema. 16 all empia fera in bocca: in bocca alla feroce belva. 576 / UMANESIMO E RINASCIMENTO 19 Trovossi: si trovò. adorno: ricco di bel- lezze naturali. 20 aura: aria. 21 rivi: ruscelli, corsi d acqua. 23-24 e rendea lento: e il loro lento scorrere, interrotto dai piccoli sassi adagiati sul fondo, produceva, per chi vi prestasse orecchio, una dolce armonia (concento).

Letteratura attiva - volume 1
Letteratura attiva - volume 1
Dalle origini al Cinquecento