T2 - ANALIZZA TU - Donna, il bel vetro tondo

ANALIZZA TU – VERSO L’ESAME DI STATO

T2

Donna, il bel vetro tondo

Rime, 260

La bellezza della donna è paragonata a quella del cosmo, che racchiude tutti i possibili pregi. Funzione e vanto del poeta saranno allora quelli di tradurre tale bellezza in versi e in prosa.


Metro Madrigale di settenari ed endecasillabi con schema di rime aBBacCdEeD.

Donna, il bel vetro tondo

che ti mostra le perle e gli ostri e gli ori,

in cui tu di te stessa t’innamori,

è l’effigie del mondo,

5      ché quanto in lui riluce

raggio ed imago è sol de la tua luce.

Or chi de l’universo

può i pregi annoverar sì vari e tanti,

quegli, audace, si vanti

10    di stringer le tue lodi in prosa e ’n verso.

VERSO L’ESAME

COMPRENDERE E ANALIZZARE

1 Fai la parafrasi del componimento.


2 Che cosa sta facendo la donna a cui si rivolge il poeta?


3 Qual è l’effetto della sua azione?


4 Che tipo di relazione esiste tra la bellezza della donna e quella dell’universo?


5 A chi è riservato il privilegio di lodare la bellezza della donna e perché è definito audace?


6 Quali caratteristiche del testo rimandano al gusto tipicamente manierista per l’immagine preziosa e il gioco raffinato dell’ingegno?

INTERPRETARE

7 Per quale motivo, a tuo giudizio, lo specchio è un oggetto ricorrente nella poetica di Tasso e del manierismo in generale? Che tipo di concezione della poesia incarna?

Letteratura attiva - volume 1
Letteratura attiva - volume 1
Dalle origini al Cinquecento