RELAZIONI E FUNZIONI - 7. CALCOLO DELLE PRIMITIVE

U NIT 7 CALCOLO DELLE PRIMITIVE RELAZIONI E FUNZIONI PREREQUISITI Q L interpretazione geometrica della derivata Q La funzione derivata Q Le regole di derivazione Esplora l argomento Slide PERCORSO BREVE OBIETTIVI Q Determinare le primitive di una funzione (calcolo dell integrale indefinito) Q Calcolare l area sottesa al grafico di una funzione (calcolo dell integrale definito) Q Stabilire le relazioni tra l operazione di derivazione e quella di integrazione Q Calcolare l area di una regione finita di piano compresa tra due curve descrivibili come grafici di funzioni Henry Moore, Forma, 1971, Henry Moore Studios & Gardens, Hertfordshire, Regno Unito. Questa monumentale scultura in bronzo è sistemata, come del resto altre dello stesso autore, in uno spazio aperto. un opera dello scultore inglese Henry Moore (Castelford, 1898 - Perry Green, 1986), che nelle sue sculture tende a un rapporto diretto con la natura e alla raffigurazione, astratta, di forme che nascono da temi fondamentalmente naturali: la maternità, il riposo sdraiato o seduto di una figura umana e il ruolo dell umanità con il mito e la tradizione. Difficile calcolare il volume di queste forme, proprio per i suoi irregolari contorni curvilinei. Un aiuto essenziale viene dall impiego degli integrali definiti che utilizzano il concetto di funzione primitiva. In questa unità ci limiteremo al calcolo dell area di una figura formata da un tratto di grafico di una funzione continua, dal corrispondente intervallo sull asse delle ascisse e dalle due linee verticali che collegano i loro rispettivi estremi. Una prima applicazione a una figura curva ancora semplice che apre però la porta al calcolo dell area e del volume di figure di forme più complesse, che estenderà lo stesso procedimento e che potrai incontrare nel tuo eventuale futuro studio scientifico. 389

Il Maraschini-Palma - volume 5
Il Maraschini-Palma - volume 5