Obiettivo alimentazione

CLASSIFICAZIONE IN BASE ALLE CARATTERISTICHE NUTRIZIONALI La frutta polposa comprende la maggior parte dei prodotti, come fragole, pesche e agrumi. generalmente ricca di acqua (fino all 80-95%) e povera di proteine e grassi, e può essere ulteriormente suddivisa in base alla quantità di zuccheri e acidi organici in: frutta acidula (che include gli agrumi, come arance, limoni e mandarini); frutta acidulo-zuccherina (come mele, pesche, uva e ciliegie); frutta zuccherina (come fichi e anguria). A questa tipologia appartiene anche quella che viene normalmente chiamata frutta esotica, proveniente principalmente dai Paesi tropicali, anche se alcune specie si sono adattate e sono ora coltivate anche nel bacino del Mediterraneo. La frutta oleosa, generalmente consumata secca, include alimenti molto energetici come noci, nocciole e mandorle. Le sue calorie sono apportate soprattutto dai lipidi, e in minor misura dalle proteine e dai glucidi. Contiene grassi soprattutto insaturi, in particolare i polinsaturi omega-6 (acido linoleico), e i monoinsaturi omega-9 (acido oleico). I protidi hanno medio valore biologico, cioè non contengono tutti gli amminoacidi essenziali. Inoltre sono presenti sia glucidi semplici sia glucidi complessi. La frutta farinosa comprende, in Italia, soltanto le castagne. Le caratteristiche nutrizionali della frutta ALL ORALE MI PREPARO Da dove deriva il frutto? Come può essere classificata la frutta? Quali sono le principali caratteristiche nutrizionali dei vari tipi di frutta? La frutta è ricca di proprietà nutritive e può soddisfare il fabbisogno quotidiano di fibra, vitamine, sali minerali e fitocomposti, molecole organiche con effetti sull organismo umano; la frutta inoltre apporta una buona percentuale di acqua. Oggi è possibile consumare per tutto l anno frutta tipica di una determinata stagione, ma va ricordato che per assimilare tutte le proprietà nutritive della frutta è necessario che questa arrivi fresca fino a noi. Le linee guida raccomandano di consumare quotidianamente più porzioni di frutta fresca, anche durante gli spuntini; di scegliere frutta di colore diverso privilegiando quella di stagione perché meno costosa e più saporita e di introdurre anche frutta secca a guscio, che va consumata in piccole quantità perché molto calorica. Gli effetti preventivi e protettivi della frutta sono dovuti all azione dei diversi composti che questa contiene (come carotenoidi e polifenoli) e non sono interamente sostituibili con degli integratori. Le linee guida consigliano di non abusare di frutta essiccata, come fichi, prugne e datteri perché la concentrazione di zuccheri è maggiore rispetto alla frutta fresca. FISSA I CONCETTI La classificazione della frutta LA CLASSIFICAZIONE DELLA FRUTTA può essere effettuata in base a LA FORMA DELLA PIANTA piante arboree piante arbustive piante rampicanti piante sarmentose 88 LA PARTE CHE VIENE CONSUMATA frutti carnosi frutti secchi falsi frutti UDA 2 Alimenti di origine vegetale IL TIPO BOTANICO DI FRUTTO LE CARATTERISTICHE NUTRIZIONALI bacca esperidio pomo drupa polposa acidula acidulo-zuccherina zuccherina esotica oleosa farinosa

Obiettivo alimentazione
Obiettivo alimentazione
Per il secondo biennio