Obiettivo alimentazione

Tutti i Paesi che fanno parte dell Unione Europea applicano i medesimi criteri sull igiene degli alimenti e adottano gli stessi standard di controllo che sono racchiusi nei regolamenti all interno del Pacchetto igiene. I principi generali sui quali verte la legislazione comunitaria e nazionale in materia di sicurezza alimentare sono: controlli lungo tutta la filiera; tracciabilità e rintracciabilità dei prodotti lungo la filiera; analisi del rischio; responsabilità primaria dell operatore del settore agroalimentare (OSA) per ogni prodotto realizzato, trasformato, importato, commercializzato o somministrato. L OSA è la persona fisica o giuridica responsabile del rispetto delle leggi nell impresa posta sotto il suo controllo; individuazione del consumatore come parte attiva della sicurezza alimentare. Regolamenti compresi nel Pacchetto igiene Reg. (CE) 178/2002 Reg. (CE) 852/2004 stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare istituisce l Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare stabilisce norme sull igiene dei prodotti alimentari FOCUS Reg. (CE) 853/2004 stabilisce norme specifiche in materia di igiene per gli alimenti di origine animale Reg. (CE) 854/2004 stabilisce norme specifiche per l organizzazione di controlli ufficiali sui prodotti di origine animale destinati al consumo umano Reg. (CE) 882/2004 definisce i controlli ufficiali per verificare la conformità di mangimi e alimenti e il rispetto delle norme su salute e benessere degli animali In particolare, il Reg. (CE) 852/2004 definisce le norme generali in materia di igiene dei prodotti alimentari destinate agli operatori e richiama l attenzione sui seguenti aspetti: garanzia della sicurezza su tutta la filiera; equivalenza dei requisiti igienici tra alimenti comunitari e importati; riconoscimento della responsabilità dell OSA; applicazione generalizzata dell HACCP e corretta prassi igienica; determinazione dei criteri microbiologici e requisiti per il controllo, il campionamento e l analisi dei prodotti. Le buone pratiche igieniche Le buone pratiche igieniche (GHP, Good Hygiene Practices) sono una serie di linee guida relative alle attività da intraprendere e le condizioni igieniche da soddisfare e monitorare in tutte le fasi del processo per garantire la sicurezza alimentare. In una impresa alimentare le GHP costituiscono una precondizione per l implementazione del sistema HACCP. FISSA I CONCETTI Gli aspetti dell integrità alimentare adulterazioni accidentali RISPARMIO SULLA QUALIT DEI PRODOTTI CONTAMINAZIONE ACCIDENTALE DEGLI ALIMENTI RAGIONI ECONOMICHE food fraud RAGIONI IDEOLOGICHE food quality food defence food safety adulterazioni intenzionali CAPITOLO 1 Qualità e sicurezza degli alimenti 397

Obiettivo alimentazione
Obiettivo alimentazione
Per il secondo biennio