MI PREPARO ALL’ORALE

MI PREPARO ALL ORALE Alimentazione equilibrata e stili alimentari Dieta equilibrata e bilancio energetico Una alimentazione equilibrata deve soddisfare il fabbisogno nutrizionale di macro e micronutrienti, stabilito in base al bilancio energetico, cioè la differenza tra l energia introdotta con gli alimenti e l energia spesa per attività fisica e reazioni metaboliche. L apporto energetico è costituito dalle calorie introdotte con gli alimenti e dipende da porzione consumata e densità energetica (energia per unità di peso di ciascun alimento). Il dispendio energetico rappresenta la quota di energia che il corpo consuma per svolgere attività fisica, mantenere le funzioni metaboliche e regolare la temperatura. Il metabolismo basale (MB), è l energia consumata per le funzioni vitali e varia in funzione di composizione corporea, età, sesso ecc. La termogenesi da alimento è il dispendio energetico necessario per i processi digestivi, di assorbimento e metabolici a carico dei nutrienti. Il dispendio energetico da attività fisica (DE) è l energia consumata per il movimento del corpo. Il DE espresso come multiplo del MB è indicato come livello di attività fisica (LAF) che può essere: sedentario (o poco attivo), attivo (o moderatamente attivo) o molto attivo. Il fabbisogno energetico giornaliero (FE) interni ecc.) e massa grassa (grasso di riserva sottocutaneo, viscerale ed essenziale). L indice di massa corporea (IMC) pone in relazione peso e altezza, facendo distinzione in base al sesso. Tuttavia, non tiene conto della composizione corporea. La circonferenza vita e il rapporto circonferenza vita-fianchi (che dovrebbe essere minore di 0,90 per gli uomini e di 0,85 per le donne) danno informazioni circa un eventuale sovrappeso e il possibile rischio di malattie cardiovascolari e metaboliche. Il peso corporeo teorico, o ideale, è l intervallo di peso che un individuo dovrebbe possedere per mantenersi in buono stato di salute. L OMS indica come «normale il peso che ricade nell intervallo di IMC tra 18,5 e 25. I Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana (LARN) rappresentano il documento è la quantità di energia da introdurre attraverso gli alimenti per compensare il DE. nazionale di riferimento per redigere piani nutrizionali per i singoli individui e le comunità. I valori riportati sono distinti per sesso e fasce di popolazione di riferimento. Per gli adulti i LARN consigliano le seguenti quantità giornaliere. Glucidi: 45-60%, (<15% da zuccheri semplici e almeno 25 g di fibra). Lipidi: 20-35% dell energia totale (<10% di acidi grassi saturi, <300 mg di colesterolo). Protidi pari a 0,9 g/kg di peso corporeo: Acqua: 2-2,5 L. Vitamine e sali minerali a seconda del sesso. I LARN forniscono inoltre indicazioni sulle porzioni standard, strumento utile per la definizione di diete e menù. La valutazione dello stato nutrizionale (relazione tra il fabbisogno di nutrienti ed energia e le quantità assunte) identifica eccessi o carenze nutrizionali del bilancio energetico, che si manifestano generalmente in un peso corporeo eccessivo o ridotto. La composizione corporea ha due componenti: massa magra (muscoli, scheletro, organi sono indicazioni nutrizionali e consigli alimentari rivolti ai consumatori basati sul modello della dieta mediterranea. Il documento è diviso in 4 blocchi logici: bilancia i nutrienti e mantieni il peso, più è meglio, meno è meglio, scegli la varietà, la sicurezza e la sostenibilità. 388 Le linee guida per una sana alimentazione UDA 7 Alimentazione equilibrata e stili alimentari Mi preparo all orale

Obiettivo alimentazione
Obiettivo alimentazione
Per il secondo biennio