EDUCAZIONE CIVICA - Il microbiota umano

EDUCAZIONE CIVICA IL MICROBIOTA UMANO Il microbiota umano viene definito come l insieme dei microrganismi che vivono in simbiosi con il nostro organismo. Molti di essi si trovano all interno del nostro corpo e le popolazioni più numerose sono localizzate nell intestino (comunemente chiamate flora intestinale), dove svolgono svariate funzioni: proteggono la mucosa e digeriscono sostanze come cartilagini e cellulosa, proteggono dai microrganismi patogeni, producono vitamine (per esempio la K e le vitamine del gruppo B) e amminoacidi (come arginina e cisteina) e intervengono nel metabolismo degli acidi biliari. Il microbiota è costituito da oltre mille miliardi di batteri, virus, funghi e protozoi, per un peso totale di circa 1,5 kg e un corredo genetico, il microbioma, di dimensioni 100 volte maggiori di quelle del genoma umano. Tutti gli organismi del microbiota comunicano tra loro e agiscono come se fossero un unico organismo. L equilibrio del microbiota In particolari condizioni l equilibrio simbiotico può venire disturbato, e i microrganismi patogeni possono prendere il sopravvento. INTESTINO IN EUBIOSI ORGANISMI INNOCUI Enterococcus Bifidobacterium faecalis Come funziona Per poter svolgere in maniera adeguata la sua funzione, è necessario che il microbiota sia in una condizione di eubiosi, ovvero di equilibrio tra le diverse specie microbiche e il corpo umano. Una dieta non bilanciata, lo stress e l utilizzo di farmaci possono portare a uno squilibrio noto come condizione di disbiosi, oggi spesso associata alle cosiddette malattie del progresso (patologie metaboliche, cardiovascolari, infiammatorie, neurologiche, psichiche e oncologiche). INTESTINO IN DISBIOSI ORGANISMI CHE DIVENTANO DANNOSI Lattobacilli Candida albicans La dieta mediterranea per un microbiota sano La dieta mediterranea è considerata alleata della condizione di eubiosi e del suo mantenimento, poiché è ricca di fibra alimentare e grassi insaturi e povera di proteine di origine animale, tutte condizioni che consentono una naturale selezione dei microrganismi utili a livello intestinale. Oltre a una corretta alimentazione, si ricorda sempre 348 Il microbiota si modifica naturalmente con l età, ma circa il 40% tende a rimanere stabile nella fascia di popolazione adulta, mentre ha maggiore instabilità per bambini e anziani, che pertanto sono considerati fragili e maggiormente esposti a rischi. Anche lo stile di vita e fenomeni come gravidanza e assunzione di farmaci possono provocare considerevoli modifiche, che si riscontrano anche quotidianamente. Per la formazione del microbiota l allattamento al seno del neonato è fondamentale: il mancato scambio di batteri attraverso l allattamento può determinare uno sviluppo non equilibrato del suo sistema immunitario. UDA 6 Principi nutritivi e digestione Educazione civica Escherichia coli ORGANISMI DANNOSI Salmonella Clostridium Staphylococcus perfringens aureus l importanza di un attività fisica regolare, che stimola il transito intestinale, fondamentale per eliminare le sostanze di scarto e quelle dannose. Qualora l alimentazione non fosse bilanciata, si consiglia di consumare alimenti probiotici, come lo yogurt con aggiunta di inulina, o verdure ricche di prebiotici come cicoria, carciofi, asparagi, porri, oppure cereali, come grano e avena, ma anche banane, cipolla, aglio, miele.

Obiettivo alimentazione
Obiettivo alimentazione
Per il secondo biennio