MI PREPARO ALL’ORALE

MI PREPARO ALL ORALE Principi nutritivi e digestione I livelli di organizzazione degli esseri viventi Il corpo umano presenta vari livelli organizzativi, da atomi e molecole fino a cellule, tessuti, sistemi e apparati. L apparato digerente processa il cibo che mangiamo in tre fasi: ingestione, digestione e assorbimento. Nella bocca, il bolo, cibo misto a saliva, è spinto verso l esofago e poi nello stomaco, dove i succhi gastrici denaturano le proteine. A seguire l intestino tenue assorbe i nutrienti, mentre la bile del fegato emulsiona i grassi. La digestione di acidi grassi, glucosio e amminoacidi avviene grazie agli enzimi digestivi prodotti dal pancreas e dall intestino stesso. L assorbimento avviene grazie ai villi. Nell intestino crasso sono assorbiti acqua, vitamine e sali minerali e si formano le feci. I batteri del colon (microbiota intestinale) danno luogo a fermentazioni e producono vitamine. Il metabolismo è l insieme delle reazioni cataboliche, che producono energia scindendo le molecole, e anaboliche, che sintetizzano nuove molecole (biosintesi). I glucidi I glucidi (o zuccheri o carboidrati) sono composti da C, H e O. Si dividono in monosaccaridi (come glucosio, fruttosio e galattosio), disaccaridi (come saccarosio, lattosio e maltosio), oligosaccaridi e polisaccaridi (come amido, glicogeno e le fibre, come la cellulosa). I glucidi hanno funzione energetica (1 g fornisce circa 4 kcal), strutturale e protettiva. I LARN raccomandano un consumo pari al 4560% del totale calorico giornaliero (di cui solo il 15% di zuccheri semplici; il resto amido). La digestione dei glucidi, iniziata con la saliva, si completa nell intestino tenue, dove l amilasi pancreatica scinde l amido in maltosio e destrine e la disaccarasi enterica idrolizza i disaccaridi in monosaccaridi, che sono assorbiti. I glucidi digeriti vengono convertiti in glucosio (glicolisi) e ossidati per produrre energia (sotto forma di ATP) attraverso la respirazione cellulare (ciclo di Krebs e catena di trasporto degli elettroni). In assenza di ossigeno si verificano le fermentazioni lattica e alcolica. Arrivato al sangue, il glucosio determina un repentino incremento della glicemia (picco glicemico), regolato da insulina e glucagone. I protidi Le proteine, o protidi, sono costituite da 20 unità fondamentali chiamate amminoacidi, formate da un gruppo amminico (con N e H) e uno carbossilico (con C e O), più un gruppo variabile indicato con R (che contiene talvolta S e P). Gli amminoacidi si legano tra loro con un legame peptidico, creando una struttura primaria che diventa via via tridimensionale fino alla struttura quaternaria. Le proteine fibrose (come il collagene) hanno funzione di protezione e sostegno, mentre quelle globulari hanno funzione di trasporto (come l emoglobina) e regolazione (come enzimi e ormoni). I 9 amminoacidi essenziali (AAE) che l organismo non riesce a sintetizzare devono essere introdotti con l alimentazione. I LARN stabiliscono per un adulto medio almeno 0,9 g/kg/die di proteine. Nei periodi di crescita e di attività sportiva il fabbisogno aumenta. 346 UDA 6 Principi nutritivi e digestione Mi preparo all orale

Obiettivo alimentazione
Obiettivo alimentazione
Per il secondo biennio