Obiettivo alimentazione

Dolcificanti artificiali I dolci canti arti ciali sono ottenuti per sintesi chimica; hanno elevato potere dolci cante (senza retrogusto amaro) e basso valore nutritivo. Non fermentano nell intestino e non hanno e etto lassativo. L EFSA ha stabilito una dose giornaliera accettabile (DGA), cioè la quantità di sostanza espressa in g per kg di peso corporeo che una persona può assumere per tutta la vita senza rischi per la salute. L impiego è regolamentato dal Reg. (UE) 1129/2011 e dalla Direttiva 2000/36/CE (per cacao e cioccolato). Devono essere riportati in etichetta come gli altri additivi alimentari. I dolci canti arti ciali più utilizzati sono i seguenti. Saccarina: primo dolci cante di sintesi, prodotto già alla ne dell Ottocento. Il suo potere edulcorante è 300-500 volte maggiore del saccarosio; quello calorico è vicino allo zero. Acesulfame K: dolci cante acalorico, possiede un potere edulcorante maggiore di circa 200 volte rispetto al saccarosio. Per la sua buona resistenza al calore trova impiego negli alimenti da trattare a elevate temperature. Aspartame: è costituito da due amminoacidi, acido aspartico e fenilalanina; è molto pericoloso per le persone a ette da fenilchetonuria fenilchetonuria. Il potere calorico è di 4 kcal/g e il potere dolci cante è 200 volte maggiore del saccarosio. il dolci cante più utilizzato a tavola e nelle bevande ipocaloriche. Sucralosio: ottenuto per aggiunta di cloro al saccarosio, ha un potere dolci cante 500-600 volte maggiore del saccarosio ed è acalorico. Utilizzato nei prodotti da forno perché stabile alle alte temperature. Neotame: deriva dall aspartame ma non libera fenilalanina. Ha un altissimo potere dolci cante ed è molto stabile al calore. Ciclammati: hanno un sapore amarognolo quindi vengono spesso associati ad altri dolci canti. Il potere edulcorante è di 30-60 volte maggiore del saccarosio. GLOSSARIO fenilchetonuria Phenylketonuria Malattia ereditaria legata alla mancanza di un enzima che metabolizza la fenilalanina, con conseguenti problemi neurologici. MI PREPARO ALL ORALE Che cosa si intende per potere dolcificante? Quali sono le indicazioni dell EFSA per i dolcificanti alimentari? Quali sono i principali edulcoranti naturali e artificiali? Le linee guida per una sana alimentazione consigliano di controllare sull etichetta il tipo di edulcorante usato e le avvertenze da seguire se si consumano alimenti e bevande dolci ipocaloriche, dolci cate con edulcoranti arti ciali. Si sconsiglia il consumo ripetuto di prodotti che contengono lo stesso edulcorante. Dose giornaliera accettabile stabilita dall EFSA e potere dolci cante dei dolci canti arti ciali DGA mg/kg/die Potere dolci cante Saccarina Acesulfame K Aspartame Sucralosio Neotamo Ciclammati 0-5 0-15 0-40 15 0-2 0-7 300-500 200 200 600 7000-13 000 30-60 FISSA I CONCETTI Dolci canti naturali e dolci canti arti ciali DOLCIFICANTI NATURALI Fruttosio Glucosio Polialcoli Stevioside Taumatina ARTIFICIALI Saccarina Acesulfame K Aspartame Sucralosio Neotamo Ciclammati I dolcificanti artificiali come l aspartame si possono trovare in polvere, in compresse o liquidi. CAPITOLO 2 I dolcificanti e i dolci 189

Obiettivo alimentazione
Obiettivo alimentazione
Per il secondo biennio