Qualità in Cucina

Il forno a vapore riscalda gli alimenti immettendo vapore generato da una caldaia nella camera di cottura: la trasmissione del calore avviene per convezione e il riscaldamento è rapido. Questo forno sostituisce le classiche pentole: il vapore ha una capacità termica superiore a quella dell acqua bollente, ed evitando di immergere gli alimenti nell acqua si ha una minore perdita di elementi nutritivi e di colore. cotti, la cottura sottovuoto, la cottura a bassa temperatura e il mantenimento in caldo delle vivande. ormai indispensabile in ogni cucina in quanto è solitamente dotato di sonda termica per il controllo della temperatura al cuore del prodotto e di un sistema di memoria in grado di archiviare e programmare vari sistemi di cottura adatti alle diverse preparazioni. Nel forno statico a gas il calore è prodotto da bruciatori posti sotto il piano inferiore della camera di cottura e si trasmette per irraggiamento. Per questo, la parte esterna del preparato tende a cuocere di più (rosolatura): questo forno è ottimo per preparare arrosti. Tuttavia, dato che non garantisce uniformità di cottura e ha bisogno di un lungo preriscaldamento, è un po in disuso. Di solito è collocato sotto la macchina da cucina. the oven el horno le four der Ofen LE PAROLE Rosolare Far cuocere un alimento in modo che la superficie faccia una crosta di un tipico colore rosso-bruno. Nel forno statico elettrico, il calore, che si trasmette per irraggiamento, è prodotto da resistenze poste sopra e sotto lo spazio di cottura: ciò permette di regolare con precisione la temperatura della parte alta (cielo) e della parte bassa (terra o platea) della camera di cottura. Viene usato di solito in pizzeria e pasticceria: in questi casi è indispensabile una camera di lievitazione nella parte bassa, cioè una zona a temperatura e umidità costanti, che favorisce la fermentazione dei lieviti. Il forno trivalente convezione-vapore ha tutte le caratteristiche del forno a termoconvezione e di quello a vapore e permette di cuocere in tre modi diversi: solo convezione di aria forzata; solo vapore; aria forzata e vapore: questa combinazione porta a buoni risultati, in particolar modo per quanto riguarda la rigenerazione dei cibi già Forno trivalente convezione-vapore. CUCINA E MATEMATICA Gradi Celsius e gradi Fahrenheit Per misurare la temperatura, negli Stati Uniti è utilizzata una scala diversa dalla scala Celsius (o centigrada) che è in uso nel resto del mondo: si tratta della scala Fahrenheit (indicata come °F). In questa scala il ghiaccio fonde a 32 °F e l acqua bolle a 212 °F. La distanza tra i due punti, che nella scala Celsius è di 100 gradi, nella scala Fahrenheit è quindi di 180 gradi: un grado Celsius corrisponde dunque a 180/100, ovvero 1,8 °F. La formula per convertire i gradi Celsius in Fahrenheit è quindi 32 + (temperatura in °C 1,8) = temperatura in °F. Dunque 40 °C corrispondono a 32 + (40 1,8) = 104 °F. E a quanti gradi Celsius corrispondono 50 °F? 72 UDA 3 AMBIENTE E ATTREZZATURA

Qualità in Cucina
Qualità in Cucina
Per il primo biennio. DEMO: UDA 5 - Gli alimenti di base