La segnaletica e la cartellonistica

La promozione della sicurezza sui luoghi di lavoro Edu Per ridurre i rischi di sicurezza a cui sono sottoposti i lavoratori, il datore di lavoro ha l obbligo di esporre una speci ca segnaletica, regolata dalla norma UNI EN ISO 7010:2012 entrata in vigore il 18 ottobre del 2012; precedentemente la sicurezza sui luoghi di lavoro era regolamentata dal D.Lgs. 81/08, che resta comunque ancora valido. I segnali presenti nei cartelli ( TAB 2 ) seguono regole ben precise, e sono stati pensati per essere comprensibili a prescindere dal luogo di provenienza e dalla lingua parlata. zi o ca n e CIV CUCINA E DIRITTO ICA La segnaletica e la cartellonistica Nel corso degli anni la sicurezza sui luoghi di lavoro ha fatto grandi progressi; non è, però, mai abbastanza, perché gli infortuni sul lavoro sono ancora molto numerosi. Questo tema è promosso dall Unione Europea, che dall Atto unico del 1987 in poi ha promulgato molte norme in materia di tutela della salute dei lavoratori. Nel 2003 è stata introdotta la Giornata Mondiale della Sicurezza e della Salute sul Lavoro, per sottolineare che la sicurezza passa non solo attraverso la prevenzione e la formazione ma anche attraverso la sensibilizzazione e la collaborazione di tutte le parti coinvolte. Inoltre, ogni anno la seconda domenica del mese di Ottobre viene celebrata la Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro. TAB 2 Tipologie ed esempi di cartelli di sicurezza Cartello Forma Colore del pittogramma Colore di sfondo Divieto Proibisce un comportamento che potrebbe essere rischioso per sé o per altri. Rotonda Nero Bianco con bordo rosso Avvertimento Informa della presenza di un pericolo o di un rischio. Triangolare Salvataggio Indica le uscite di sicurezza o i mezzi di soccorso o salvataggio. Quadrata o rettangolare Prescrizione Indica l obbligo di un dato comportamento. Rotonda Antincendio Segnala il luogo in cui è situata l attrezzatura antincendio. Quadrata o rettangolare Nero Bianco Bianco Bianco Esempi Vietato fumare Vietato spegnere con acqua Vietato introdurre le mani Vietato ostruire il passaggio Pericolo generico Pericolo bassa temperatura Pericolo elettricità Pericolo sostanze tossiche Uscita di emergenza Primo soccorso Punto di ritrovo e evacuazione Direzione da seguire Giallo con bordo nero Verde Blu Obbligo generico Obbligatorio Obbligatorio Obbligatorio lavarsi le indossare la indossare mani mascherina calzature di sicurezza Estintore Scala antincendio Rosso Lancia antincendio naspo LA SICUREZZA IN CUCINA Allarme antincendio CAPITOLO 2 53

Qualità in Cucina
Qualità in Cucina
Per il primo biennio. DEMO: UDA 5 - Gli alimenti di base