Fondazione Qualivita - I formaggi DOP e IGP

ECCELLENZE MADE IN ITALY I formaggi DOP e IGP Grazie a una storica e radicata consuetudine regionale di lavorazione del latte e alle consolidate conoscenze del sistema lattiero-caseario, l Italia vanta un patrimonio legato ai formaggi estremamente ricco e variegato, che va dai formaggi duri a quelli semi-duri, no ai formaggi freschi e ai latticini. Molti di essi sono prodotti DOP e IGP. Una panoramica dei principali formaggi DOP e IGP I formaggi riconosciuti da marchi di qualità al 2022 sono 56, e rappresentano uno dei settori di punta dell intero sistema DOP e IGP nazionale. Tra i più noti troviamo i formaggi a pasta dura: il Grana Padano DOP e il Parmigiano Reggiano DOP, con un ruolo di primo piano svolto dalla pianura padana, zona fertile e motore economico del Paese. La Regione con più prodotti riconosciuti è la Lombardia, dove piccole produzioni, come per esempio lo Strachitunt DOP, coesistono con altre più consistenti, quali il Gorgonzola DOP e il Bitto DOP. Nel vicino Veneto si producono il Piave DOP, prodotto dell antica tradizione casearia bellunese, e il Montasio DOP, 214 UDA 7 LE UOVA E IL LATTE con la sua caratteristica forma cilindrica a facce piane, realizzato tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. In Trentino-Alto Adige si producono lo Stelvio DOP, un tempo impiegato come merce di scambio per il pagamento dei tributi, e il Puzzone di Moena DOP, così chiamato per il tipico odore penetrante. Il Piemonte si distingue per la produzione di numerose tipologie di formaggio, tra cui la Toma Piemontese DOP e il Raschera DOP, nella variante con etichetta verde venduta tutto l anno e con etichetta gialla e dicitura di Alpeggio , che proviene solo da 9 Comuni montani. La vicina Valle d Aosta, grazie alle vacche allevate nelle zone in altura, produce la Fontina DOP con latte di razze bovine selezionate alimentate con erba d alpeggio in estate e con eno d inverno. DEVI SAPERE CHE Il termine mozzarella deriva dal verbo mozzare , dall operazione praticata nei caseifici che consiste nello staccare con le mani il pezzo di cagliata filata. Grazie a questa arte si ottiene la forma tondeggiante della mozzarella, tra cui la Mozzarella di Bufala Campana DOP.

Qualità in Cucina
Qualità in Cucina
Per il primo biennio. DEMO: UDA 5 - Gli alimenti di base