EDUCAZIONE CIVICA - La gestione dell’acqua nei locali

Le ACQUE AROMATIZZATE sono semplici infusioni di frutta fresca ed erbe aromatiche che hanno iniziato a di ondersi recentemente in Italia. Sono particolarmente ricercate dai consumatori attenti alla salute, che cercano alternative analcoliche che abbiano effetti bene ci drenanti, energizzanti, dimagranti, digestivi, antiossidanti o semplicemente rinfrescanti. Possono essere preparate anche a casa, lasciando in infusione ingredienti freschi in acqua dalle 4 alle 24 ore, in modo che rilascino i nutrienti idrosolubili come i sali minerali, le vitamine e gli antiossidanti. Alcuni degli abbinamenti possibili sono lamponi e limone, fragola o pesca e menta, e mango e zenzero. Le acque aromatizzate si producono tramite l infusione di frutta fresca ed erbe aromatiche. L ACQUA DI SODA è acqua potabile contenente anidride carbonica, sale e bicarbonato di sodio. Viene di solito usata al posto del seltz, soprattutto per allungare il Whisky, altri distillati o i long drink. FISSA I CONCETTI 1. L acqua in cui il contenuto di sali minerali non supera 1,5 g per litro è detta: A potabile. B minerale. C aromatizzata. 2. L acqua di soda non contiene: A sale. B bicarbonato di sodio. C acqua minerale. OBIETTIVO OBIETTIVO PULITA E E SERVIZI PRODUZIONE 6 ACQUA 12 CONSUMO IGIENICO-SANITARI RESPONSABILI La gestione dell acqua nei locali ristorativi evitare di lasciare aperto il rubinetto mentre si svolgono altre azioni; caricare la lavastoviglie solo a pieno carico; controllare periodicamente che i rubinetti non perdano. Dividetevi in gruppi di tre. Aggiungete alla lista sopra riportata altre buone abitudini che potete adottare per un uso responsabile dell acqua, anche al di fuori dell ambito ristorativo. Preparate a riguardo un infografica o una presentazione da mostrare alla classe. UDA 13 zi o ca n L acqua è senza dubbio una risorsa fondamentale per la sopravvivenza dell uomo e del Pianeta. Il suo consumo oggi raggiunge quantità molto elevate anche a causa degli sprechi, dovuti principalmente alle perdite della rete idrica, alle irrigazioni di colture su terreni inadatti e all uso sconsiderato. In Italia lo spreco oscilla tra il 32% e il 50% circa delle risorse complessive. Nel mondo, però, il 47% della popolazione vive in condizione di stress idrico, ossia in carenza di acqua potabile. La situazione è in peggioramento: si stima che nel 2050 la richiesta mondiale di acqua sarà del 55% in più rispetto a oggi, con pesanti ricadute in termine di riserve idriche. Partendo proprio da questi dati ognuno di noi dovrebbe riflettere e iniziare ad adottare piccole abitudini quotidiane che, se fatte proprie dall intera popolazione mondiale, diventerebbero determinanti per risparmiare un bene così prezioso. Anche nell ambito di un esercizio ristorativo, si può fare qualcosa: installare gli aeratori rompigetto sui rubinetti; 324 Edu LOTTA ALLO SPRECO LE BEVANDE ANALCOLICHE ICA e CIV

Qualità in Sala
Qualità in Sala
Per il primo biennio. DEMO: UDA 2 - L’organizzazione delle risorse