EDUCAZIONE CIVICA - La piaga del lavoro nero

zi o ca n ICA e CIV sala e LAVORO Edu La piaga del lavoro nero OBIETTIVO Il lavoro nero è un attività professionale retribuita ma svolta senza un contratto regolare. Per la precisione, si parla di lavoro nero o sommerso quando vengono impiegati lavoratori subordinati senza dare comunicazione al centro per l impiego, azzerando così il profilo retributivo, contributivo e fiscale, la copertura assicurativa (INAIL) e la tutela in caso di licenziamento (garantita dal Giudice del lavoro). Gli organi di vigilanza non hanno quindi modo di accedere ai libri matricola e verificare il personale occupato. A volte il rapporto tra datore di lavoro e lavoratore viene comunque ufficializzato, per esempio con l apertura forzata di una partita IVA o lo svolgimento di prestazioni occasionali che eccedono i limiti previsti dalla legge. Pur essendo attuata in diversa forma, si tratta sempre di una violazione di norme inderogabili, che comporta un risparmio illecito per il datore di lavoro e spesso apparenti benefici economici per il lavoratore (per esempio uno stipendio netto più alto), che nascondono però l assenza dei diritti riconosciuti per legge. DIGNITOSO E CRESCITA 8 LAVORO ECONOMICA Un po di storia Il lavoro sommerso comincia ad avere risonanza negli anni 70 del Novecento, quando i processi di ristrutturazione industriale producono la cosiddetta economia informale. Le cause da cui deriva vengono individuate nella recessione dell economia italiana e la conseguente fuoriuscita dal mercato di forza lavoro, che favorisce soluzioni flessibili sottratte alla rilevazione ufficiale. Tra gli anni 80 e gli anni 90, con l aumento del debito pubblico, inizialmente il problema rimane in ombra. Contestualmente al processo di ingresso nell Unione economica e monetaria dell Unione Europea e ai relativi requisiti economici e finanziari che gli Stati devono soddisfare (i cosiddetti parametri di Maastricht), il problema acquista però visibilità ed entra nel dibattito politico ed economico. I settori con maggiore incidenza del lavoro sommerso sono l agricoltura, l edilizia, la ristorazione e i servizi sia domestici sia di impresa. Negli ultimi anni, con l avvento delle tecnologie e del loro utilizzo in molte imprese, i giovani, considerati categoria contrattualmente debole, sono stati coinvolti maggiormente nel fenomeno, in quanto in genere ai primi approcci al lavoro. Un altra forma di lavoro sommerso che si è recentemente affermata è legata allo sfruttamento degli immigrati, che spesso non possono avere altro sostentamento economico. Dividetevi in gruppi di tre e cercate su Internet o su un giornale i dati relativi ai settori in cui si concentra il lavoro nero. Realizzate una breve presentazione che includa una mappa geografica che mostri le zone in cui si verifica il fenomeno e i relativi dati, e illustrate il lavoro alla classe. AMBIENTI E PROFESSIONISTI DEL BAR CAPITOLO 1 259

Qualità in Sala
Qualità in Sala
Per il primo biennio. DEMO: UDA 2 - L’organizzazione delle risorse