Un bicchiere per ogni tipo di vino

Un bicchiere per ogni tipo di vino Oltre ai bicchieri che abbiamo visto approfondendo la cristalleria (vedi pag. 117), ne esistono alcuni speci ci per i vari tipi di vino. Il BICCHIERE BAROLO è adatto a grandi vini e in particolare al Re dei vini e vino dei Re , come viene de nito il Barolo, importante DOCG piemontese. Questo bicchiere valorizza i vini ricchi di alcol e di tannini. Consigliato per: Barolo, Barbaresco, Brunello di Montalcino, Torgiano rosso riserva, Taurasi, Sagrantino di Montefalco. Il BICCHIERE BORDEAUX è ideale per vini rossi affinati a lungo in cantina, con un bouquet importante, strutturati, morbidi e ben equilibrati. Consigliato per: Bordeaux rosso, Cabernet Sauvignon, Merlot, Chianti, Carmignano rosso, Vino Nobile di Montepulciano. DEVI SAPERE CHE Per la degustazione degli spumanti si sta affermando l uso di un bicchiere simile a una fl te ma con la pancia (detta anche bevante) più larga. La forma di questo calice limita la dispersione delle bollicine nell aria, e allo stesso tempo consente di poter apprezzare all olfatto i profumi del vino. 232 UDA 10 BASI DI ENOLOGIA E SERVIZIO DEL VINO LE PAROLE Perlage o effervescenza la caratteristica tipica dei vini spumanti che formano tante bollicine risalenti dalla base del bicchiere verso l alto. Il BICCHIERE CHAMPAGNE è adatto al servizio di Champagne e di spumanti secchi ottenuti con il metodo classico; esalta la nezza del perlage e allunga la percezione dei profumi. Consigliato per: Champagne, Franciacorta, Alta Langa, Trento, Cava. Il BICCHIERE DEGUSTAZIONE è un modello speciale per la degustazione professionale; sul piedistallo può esserci impressa la sigla ISO (International Standard Organisation) che ne certi ca il riconoscimento a livello mondiale. Consigliato per: qualsiasi degustazione. Il BICCHIERE SAUVIGNON è adatto a vini di buona struttura, interessanti da un punto di vista olfattivo, di medio corpo e discreta acidità. Consigliato per: Ribolla Gialla, Soave, Lugana, San Martino della Battaglia, Sauvignon.

Qualità in Sala
Qualità in Sala
Per il primo biennio. DEMO: UDA 2 - L’organizzazione delle risorse