EDUCAZIONE CIVICA - Valorizzare il territorio

zi o ca n ICA e CIV sala E CULTURA ENOGASTRONOMICA Edu Valorizzare il territorio OBIETTIVO La globalizzazione, che riguardava all inizio soprattutto i grandi processi industriali, oggi coinvolge sempre di più anche l economia e la cultura enogastronomica. Da un lato i mezzi di trasporto, che consentono di viaggiare e scambiare le merci in modo sempre più rapido ed economico, e dall altro quelli di comunicazione (dalla TV fino a Internet) hanno condizionato in modo enorme le nostre abitudini e i nostri stili di vita, con effetti positivi ma anche negativi. Se da un lato la globalizzazione ha portato un grande arricchimento culturale e una diffusa crescita del benessere, dall altro rischia di portare a una omologazione ai modelli dominanti, con la perdita delle individualità e delle particolarità locali. Per non perdere la propria cultura, e anzi valorizzarla e magari farla diventare anche una risorsa turistica, è necessario investire in innovazione e promozione, trasformando la globalizzazione in glocalizzazione (ovvero nella fusione di globale e locale), per esempio sfruttando i nuovi mezzi di comunicazione globali per diffondere elementi culturali, idee e stili di vita propri di realtà locali. Si tratta quindi di una globalizzazione al contrario, che invece di uniformare bisogni e stili di vita valorizza le piccole realtà e le tipicità locali. La dimensione nazionale viene così ridimensionata: non a favore di un omologazione globale, ma della rivalutazione delle specificità regionali. E PRODUZIONE 12 CONSUMO RESPONSABILI Il gastronauta L Italia è un Paese ricchissimo di tradizioni locali, risultato di una storia millenaria che ha pochi eguali al mondo; non fa eccezione il settore enogastronomico, che rappresenta un eccellenza assoluta che non cessa mai di stupire. Si sta quindi diffondendo una nuova figura di appassionato, che qualcuno ha definito gastronauta, un vero e proprio esploratore del gusto che ama andare alla scoperta delle produzioni agroalimentari locali, delle specialità culinarie tipiche e delle eccellenze gastronomiche dei territori che visita. Il patrimonio identitario di una località, fatto tanto di aspetti tangibili (come ambiente, cucina, vino e artigianato) quanto di aspetti intangibili (per esempio cultura, storia e folklore) è spesso ricchissimo ed è in grado di riservare molte soddisfazioni quando viene esplorato nei suoi aspetti più autentici. Il gastronauta non si ferma ai prodotti più famosi e semplici da raggiungere, ma ama trovare quelli più particolari, sconosciuti, rari e a volte dimenticati, che spesso sono legati a tempi lontani, con ritmi più lenti e una grande attenzione alla valorizzazione delle risorse, spesso preziose e poco abbondanti. così che il gastronauta riconosce nelle tradizioni enogastronomiche locali un patrimonio di grandissimo pregio, che va preservato dall omologazione, valorizzato e promosso perché possa essere apprezzato e condiviso da tutti quelli che sono in grado di comprenderne la ricchezza. Dividetevi in gruppi di tre e cercate un azienda del vostro territorio che produca prodotti alimentari particolari e poco noti. Sceglietene uno e descrivetelo illustrando le sue caratteristiche alla classe attraverso una presentazione PowerPoint. SERVIZI SPECIALI AL TAVOLO CAPITOLO 3 183

Qualità in Sala
Qualità in Sala
Per il primo biennio. DEMO: UDA 2 - L’organizzazione delle risorse