Come servire i dolci

Come servire i dolci TAVOLA INTERATTIVA Ci sono vari modi di servire i dolci: il cliente può sceglierne uno dalla carta dei dolci o dall elenco che gli fa a voce il cameriere, oppure da un vassoio, da un carrello dei dolci o da un bu et dove sono esposti in attesa di essere divisi in porzioni. In questi casi anche la vista svolge un ruolo importante nella scelta. Un momento di piacere LE PAROLE Assiette Termine francese che significa «piatto . DEVI SAPERE CHE La dieta occidentale è spesso caratterizzata da un consumo eccessivo di zuccheri; non si deve pensare ai cucchiaini che si aggiungono al caffè, ma agli zuccheri nascosti, spesso presenti negli alimenti industriali, ma anche in pane, pasta e cereali. Un assunzione eccessiva crea gravi problemi all organismo, come aumento di peso, ipertensione e diabete. dunque bene leggere attentamente le etichette dei prodotti alimentari e ridurne il consumo. Il dolce è un momento di piacere a cui pochi rinunciano. Che sia preparato dalla pasticceria o dalla cucina e servito à l assiette , cioè all italiana, in un piatto monoporzione curato dal punto di vista estetico, o che si presenti in mostra su un vassoio o un carrello, da cui l addetto di sala ricaverà una porzione curandone la presentazione e il servizio, dire di no all o erta di un dolce è davvero difficile! Spesso vedere è volere: per questo molti ristoranti espongono in posizione strategica un grande assortimento di dolci. Mille tipi di dolci I dolci sono davvero innumerevoli: non a caso un intera branca della cucina è dedicata alle specialità di pasticceria. Possono essere distinti in vari gruppi. I dolci al cucchiaio devono il nome al fatto che, essendo morbidi, vanno mangiati con il cucchiaio da dessert. Fra questi ci sono i budini, le bavaresi, i pro teroles, le mousse, i soufflés. I dolci di frutta usano la frutta per la farcia o la decorazione; fra i più noti ci sono le crostate di frutta fresca e lo strudel. I dolci freddi sono tutti quei dolci che vanno conservati a temperature inferiori a 0 °C: semifreddi, gelati, bombe, cassate e così via. I dolci lievitati sono forse i più antichi, prodotti con una sostanza lievitante (di solito lievito di birra); per esempio i croissant, i babà, i savarin, il panettone. Le torte da forno sono dolci non lievitati cotti in forno, come la torta di noci, quella di carote, la torta frangipane, quella di ricotta e così via. Le torte farcite classiche e moderne sono costituite da una torta di base cotta, che viene poi arricchita con creme o altro, e sapientemente decorata in super cie; ricordiamo fra tante la millefoglie, il tronchetto di Natale, la torta Diplomatica e la Sacher. Le torte moderne sono evoluzioni di quelle classiche, aggiornate e adeguate ai nuovi gusti e realizzate con tecniche di confezionamento più avanzate. La piccola pasticceria comprende una serie di piccole preparazioni dolci servite di solito a ne pasto, al bu et, durante i ricevimenti ecc. Alcune preparazioni di piccola pasticceria. 174 UDA 8 LE DIVERSE TIPOLOGIE DI SERVIZIO IN SALA I dolci a fette triangolari vanno serviti con la punta della fetta rivolta verso il cliente.

Qualità in Sala
Qualità in Sala
Per il primo biennio. DEMO: UDA 2 - L’organizzazione delle risorse