Qualità in Sala

SALA E SCIENZA DEGLI ALIMENTI Un coffee break alternativo Visto che il coffee break è una pausa all interno di incontri di lavoro, meeting e convegni, è particolarmente utile che al suo interno siano proposti alimenti utili a stimolare l attività cognitiva, e quindi la concentrazione e l attenzione. Vediamone alcuni. Frutta secca: è un coadiuvante dell attenzione perché contiene acido linoleico (uno degli acidi grassi omega-6), e le vitamine E e B6, fonte di nutrimento per il sistema nervoso. I pistacchi e le mandorle inoltre contengono acido alfa-linoleico (uno degli acidi grassi omega-3). Le noci contengono invece il ferro che, fornendo ossigeno al cervello, aumenta la capacità di immagazzinare le informazioni e la prontezza mentale. Frutti rossi: lamponi, more, mirtilli, ribes, ciliegie e fragole contengono fitonutrienti e antiossidanti e favoriscono l attività neurologica perché aumentano il flusso del sangue al cervello. Sono inoltre fonti di vitamine e non appesantiscono l organismo. Cioccolato fondente: il cacao fornisce energia immediata per il suo contenuto di glucosio e flavonoli. Aiuta inoltre la memoria e previene il declino cognitivo. Va tuttavia consumato in maniera moderata. Frutta fresca: possibilmente di stagione e matura al punto giusto, oltre a conferire un tocco di colore al buffet diventa una proposta invitante, soprattutto se presentata già tagliata e servita in coppette, anche perché a basso contenuto calorico. Succhi di frutta: contengono fruttosio, zucchero di facile assimilazione, e rappresentano un alleato per ripristinare le energie. Ideali se sono freschi e preparati al momento, cosa che conferisce anche prestigio all evento. Tè verde: antiossidante, ricco di teina e privo di calorie, combatte il senso di stanchezza. L acqua non deve mai mancare, in quanto principale fonte di idratazione; se un corpo non è ben idratato, infatti, si riducono le capacità di apprendimento. 164 UDA 8 LE DIVERSE TIPOLOGIE DI SERVIZIO IN SALA

Qualità in Sala
Qualità in Sala
Per il primo biennio. DEMO: UDA 2 - L’organizzazione delle risorse