L’oblio

2.4 L OBLIO | Per oblio (o dimenticanza) si intende l incapacità totale o parziale di ricordare ciò che si è appreso: le informazioni che prima si possedevano vengono perse e non è più possibile recuperarle. Caratteristica principale dell oblio è il fatto di essere un fenomeno non temporaneo ma duraturo. Ciò significa che non è corretto parlare di oblio quando non riusciamo a ricordarci subito un informazione che abbiamo proprio sulla punta della lingua : è infatti solo una questione di tempo perché essa riaffiori nella nostra mente. Per quanto sia spiacevole la sensazione di aver dimenticato qualcosa, è importante sottolineare come l oblio sia necessario per il funzionamento della mente umana, in quanto svolge una funzione fondamentale, ovvero ci permette di non ricordare, soddisfacendo un principio di economia mentale. Infatti, se l oblio non esistesse il nostro cervello sarebbe portato a ricordare tutto: che cosa ci succede, che cosa vediamo, che cosa facciamo, che cosa impariamo e così via. Ciò provocherebbe una sensazione di sovraccarico e spenderemmo molte delle nostre energie nel trattenere tutte le informazioni. quindi corretto dire che l oblio svolge una funzione naturale e positiva, facendo spazio a nuove acquisizioni. duratura L OBLIO è L INCAPACIT TOTALE O PARZIALE DI RICORDARE che è necessaria per il funzionamento della mente umana Nell Odissea (canto IX) Omero narra come il fiRUH GL ORWR VLD IRQWH di oblio per chi lo assaggia, tanto che alcuni compagni di Ulisse dimenticano di dover affrontare il viaggio di ritorno verso casa. unità 3 | La memoria | 65

Spazio Scienze umane - volume 1
Spazio Scienze umane - volume 1
Psicologia - Metodologia della ricerca